Fondi, fiamme nella notte: era un’intimidazione ai D’Angiò

Fondi, fiamme nella notte: era un’intimidazione ai D’Angiò

Un incendio ai danni della famiglia D’Angiò, commercianti ortofrutticoli all’ingrosso operanti soprattutto nell’ambito del Mof e già toccati in passato da episodi simili, quello divampato nella tarda serata di sabato alla periferia di Fondi.

Fondi 28 gennaio 2017 rogo ex Cobal 3

Un rogo nato poco prima della mezzanotte, e andato ad interessare un rimorchio con annessa frigorifera posteggiato nel piazzale della sede di una delle ditte di famiglia, situata in località Rezzola, nei pressi della provinciale per Sperlonga, nella zona industriale fondana dove un tempo si trovava la Cobal.

Completamente distrutto il rimorchio, salvato in extremis dall’intervento dei vigili del fuoco un camion, secondo mezzo su cui era stato collocato e acceso un innesco rudimentale fatto con della diavolina, come balzato agli occhi degli intervenuti.

Fondi 28 gennaio 2017 rogo ex CobalOltre agli uomini della squadra antincendio, al lavoro sul posto si sono portati gli agenti del Commissariato locale, tornati nel parcheggio anche nella mattinata di domenica con gli specialisti della polizia scientifica, a caccia di ulteriori elementi utili alle indagini.

Come accennato, non il primo rogo di natura dolosa andato in qualche modo ad interessare le attività imprenditoriali dei D’Angiò: a dicembre 2013, le fiamme andarono a distruggere un camion in una ditta di via Madonna delle Grazie, poco tempo prima in un altro magazzino riconducibile alla famiglia vennero dati alle fiamme alcuni “bins”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social