Gestione dei rifiuti a Maenza: il bilancio positivo del sindaco

Gestione dei rifiuti a Maenza: il bilancio positivo del sindaco

Il 2016 è stato un anno importante per la gestione dei rifiuti urbani nel Comune di Maenza. Il servizio a far data 01 maggio ha subito un cambiamento radicale attraverso l’estensione del servizio di raccolta differenziata domiciliare a tutta la popolazione”.

Il sindaco di Maenza, Claudio Sperduti, traccia un bilancio.

Il sindaco di Maenza Claudio Sperduti

Il sindaco di Maenza Claudio Sperduti

Finalmente sono scomparsi i cassonetti dalle strade e – dice ancora il primo cittadino – con essi l’indecenza dei rifiuti sparsi negli spazi adiacenti, i cattivi odori, che sopratutto in estate erano nauseabondi ed i cattivi conferimenti di chi ancora non era abituato alla raccolta differenziata. Tutto ciò a beneficio del decoro urbano, la pulizia complessiva del Paese e non da ultimo benefici economici derivanti dalla riduzione dei costi di conferimento dei rifiuti indifferenziati ed i ricavi dalla vendita del materiale riciclato ( carta plastica e vetro).

Tutti questi risultati ovviamente ricadranno sulla prossima TARI che ci auguriamo poter riuscire a diminuire cosa non scontata dal momento che nel corso dell’anno abbiamo dovuto sostenere dei costi aggiuntivi sul servizio causa la sostituzione di personale non operante purtroppo a causa di problemi di salute.

Questi risultati sono frutto di un lavoro di squadra tra Comune Azienda Speciale VOLA ed i lavoratori che ormai hanno creato un rapporto fiduciario con la quasi totalità dei cittadini quest’ultimi i veri artefici di questo traguardo.

Abbiamo superato la soglia dio Legge del 65% di raccolta differenziata, e raggiunto quella del 68% (67,84) annuo con punte superiori al 70% degli ultimi mesi dell’anno. Questi numeri ci proiettano tra i Comuni più virtuosi d’Italia e nelle classifiche che verranno  stilate da Legambiente dei Comuni Ricicloni.

Siamo molto soddisfatti di questo che non sarà certo un punto di arrivo. Questo era uno dei punti fondamentali del nostro programma amministrativo e continueremo in questa direzione. Nel 2017 ci impegneremo ad acquistare dei nuovi contenitori per tutte le utenze domestiche e non domestiche,  e lavoreremo all’applicazione della “tariffa puntuale” cosi come previsto dal progetto finanziatoci dalla Provincia di Latina nel 21016 solo per quota parte.

Con un prossimo finanziamento speriamo di riuscire a mettere in atto l’intero progetto di cui Maenza è precursore visto che da pochi giorni la Regione Lazio ha approvato le linee guida  per tutti i Comuni del Lazio proprio per l’attuazione della ‘tariffa puntuale’ un metodo che non si basa più sul numero dei componenti dei nuclei familiari e sui metri quadri delle abitazioni ma sulla correttezza nel conferimento da parte di ciascun utente”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]