Da Itri 15 nuovi assaggiatori di olio vergine ed extravergine d’oliva

15 nuovi assaggiatori di olio vergine ed extravergine d’oliva hanno superato il primo corso professionale dell’anno, riconosciuto dalla Regione Lazio e organizzato dal 14 al 21 gennaio dal Capol presso il Municipio di Itri, con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Itri, della Camera di Commercio di Latina e dell’Aspol, e tenuto da due dei massimi esperti del settore, Giulio Scatolini (Capo Panel C.O.I.) e Maurizio Servili (Università di Perugia).

Le 7 giornate formative della durata complessiva di 35 ore, hanno consentito ai corsisti di entrare nel mondo dell’olio e conoscere gli olii locali che possono fregiarsi del prestigioso riconoscimento della Denominazione di Origine Protetta (Dop Colline Pontine). Il tutto attraverso prove pratiche di assaggio, lezioni teoriche e utili approfondimenti su tecniche di coltivazione, trasformazione  e  conservazione e  metodi di valutazione sensoriale degli olii.


La cerimonia finale si è svolta presso la sala consiliare di Itri. Erano presenti il vice sindaco Paola Soscia, il consigliere Andrea Di Biase e il presidente dell’Aspol Cosmo Di Russo. L’Attestato di Idoneità Fisiologica all’Assaggio consegnato ai partecipanti a seguito del superamento delle prove d’esame, permetterà loro di accedere al 2° step di preparazione, dopo il quale ci si potrà iscrivere all’Elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini.

Siamo molto soddisfatti – ha commentato il presidente del Capol Luigi Centauri – nel sud pontino registriamo un interesse crescente per l’olivicoltura di qualità. Questo è un segnale incoraggiante perché solo con un’adeguata formazione si possono apprezzare a pieno le caratteristiche degli olii di pregio. Un ringraziamento particolare va all’amministrazione comunale di Itri che ha supportato e reso possibile l’iniziativa”.