Uno squalo di tre metri a “caccia” nel mare di Scauri

La verdesca che ieri nuotava a Scauri (foto Paola Pia)

Nuotava nello specchio d’acqua antistante il lido “La Tintarella” a Scauri. Diversi avevano notato quel pesce troppo grande per esser uno dei soliti nel mare di Scauri. Qualcuno da subito aveva capito di trovarsi di fronte ad uno squalo o meglio a una verdesca. Un tipo di squalo non aggressivo nei confronti dell’uomo che di regola abita in acque profonde e temperate. Eppure nonostante il clima rigido di questi giorni lo squalotto, circa tre metri di lunghezza, ieri mattina stava cacciando sul litorale di Scauri, stava inseguendo un branco di cefali.

Niente di strano fino a quando, magari nel tentare di sfamarsi deve aver seguito il pesce troppo vicino alla scogliera di Monte d’Oro dove è rimasto intrappolato.


Ancora una volta non è passato inosservato e qualcuno ha chiesto l’intervento della Capitaneria di Porto. Sono accorsi quando però sembra non ci fosse già più nulla da fare la verdesca è stata liberata quando era già morta.