Volley serie B, l’Istituto Estetico Sabaudia sconfitto a Roma per 3 a 2

Volley serie B, l’Istituto Estetico Sabaudia sconfitto a Roma per 3 a 2

L’Istituto Estetico Italiano Sabaudia Pallavolo perde di un soffio la partita contro la Station Service Roma. Si tratta della terza sconfitta per la squadra pontina, che questa volta non è riuscita capitalizzare una buona, seppur altalenante, prestazione. Nonostante la sconfitta odierna, il Sabaudia riesce comunque a guadagnare un punto, che vale la quarta posizione nella classifica generale del girone G delle seria B maschile, subito davanti alla SNAV Folgore Massa.

Il match. Durante il primo set il Sabaudia non riesce a trarre vantaggio dai buoni risultati degli allenamenti nel periodo festivo e cede di fronte alla squadra di casa, che vince con il nettissimo parziale di 25-16. Diversa la situazione nel secondo e terzo set, dove il Sabaudia, ritrovato lo spirito di squadra, riesce a prevalere, in entrambi i casi, con il parziale di 22-25. Nel quarto set, però, l’infortunio del martello Daniele Tailli destabilizza fortemente i pontini, che cedono nuovamente di fronte agli avversari, con il parziale di 25-18. Il tie break sembra volgere a favore del Sabaudia, grazie anche alla buona prestazione del martello Manuele Mandolini, ma al quattordicesimo punto la Station Service, complice qualche imprecisione di troppo dei nostri, riesce a passare nuovamente in vantaggio e a chiudere 16-14, aggiudicandosi la vittoria del match.

I protagonisti. I giocatori a referto dell’Istituto Estetico Italiano Sabaudia Pallavolo erano: il martello Manuele Mandolini (11 punti), il centrale Emanuele Rico (1 punto), l’opposto Giuseppe Scialò (22 punti), il palleggiatore Marco Ferriccioni (n.e.), il libero Yuri Narducci (n.e.), il centrale Francesco Fortunato (9 punti), il martello Luca Roberti (19 punti), il martello Daniele Tailli (3 punti), il centrale Giacomo Caputo (9 punti), il palleggiatore Stefano Schettino (1 punto), il martello Marco De Angelis (n.e.) l’opposto Francesco D’Addezio (n.e.), il martello Davide D’Aiello (n.e.) e il libero Roberto Rivan.

Gli avversari. I giocatori a referto della Station Service Roma erano: Mancini (n.e.), Acconci (1 punto), Pietrangeli, il libero Marino, Titta (n.e.), Bacci (1 punto), Rossi (19 punti), Bacciaglia (8 punti), Tozzi (29 punti), Rizzi, Mambelli (9 punti), Cirillo (2 punti), Pregnolato (8 punti), D’Orlando (n.e.).

Abbiamo il giocato il primo set un po’ nervosi e contratti e l’abbiamo pagato.” – ha commentato a margine dell’incontro l’allenatore Nello Mosca – “Nei due set successivi abbiamo giocato decisamente meglio, soprattutto in battuta e in difesa e siamo cresciuti con l’attacco. L’infortunio nel quarto set ha destabilizzato, però, fortemente gli equilibri di squadra, che avevamo trovato faticosamente nel periodo di festa, e ci ha costretto a giocare con una formazione mai sperimentata. Il quinto set è stato ben giocato fino a i punti decisivi, fino a quando qualche imprecisione di troppo ci è costata la vittoria.”

Stefano Schettino

Stefano Schettino

Dello stesso avviso il palleggiatore e capitano della squadra Stefano Schettino che ha dichiarato: “Mi dispiace che non siamo riusciti a ottenere una vittoria, che sembrava ormai ampiamente alla nostra portata. Siamo stati sfortunati con l’incidente di Daniele Tailli, che ha fortemente condizionato gli equilibri di squadra e ci ha costretto a giocare con una formazione inedita. Sono tuttavia fiducioso sul futuro della nostra squadra, che ha ancora tanto da dimostrare”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social