Fondi e il “gioco delle tre scuole”: il Pacinotti sorride, gli altri sperano

Fondi e il “gioco delle tre scuole”: il Pacinotti sorride, gli altri sperano
I necrologi affissi lo scorso anno

I necrologi affissi lo scorso anno

Dalla lotta lunga un triennio per evitare l’accorpamento e non perdere l’autonomia, ai giorni del sollievo e dei sorrisi: il piano di dimensionamento scolastico 2017/2018 approvato in questi giorni anche dalla Regione, oltre a ribadire che lo spettro della morte dell’Itis “Pacinotti” è ormai un ricordo del passato, ha confermato per l’istituto superiore fondano l’attivazione di un nuovo indirizzo. Quello di Chimica, materiali e biotecnologie, un’articolazione in prospettiva “rosa”, in grado di attirare numerose iscritte, secondo le valutazioni dei vertici della scuola. Che sono riusciti ad aggiudicarsi un indirizzo, sottolineano, legato ad un “settore chiave per il prossimo futuro”.

I possibili sbocchi lavorativi? Tra le figure professionali più richieste per il comparto di riferimento, quelle di operatore chimico-industriale, tecnico di laboratorio di ricerca, formulatore farmaceutico, direttore tecnico di azienda farmaceutica, e responsabile ambiente e sicurezza. Per una novità didattica che verrà presentata ai possibili nuovi alunni e alle loro famiglie a giorni: è dietro l’angolo il tradizionale “open day” dedicato all’orientamento. Con il Pacinotti pronto a mettere in vetrina il meglio di sé, dall’indirizzo pronto ad essere attivato agli altri tre già attivi, ovvero Informatica e telecomunicazioni, Elettronica ed elettrotecnica, ed il Liceo scientifico delle scienze applicate. Per quanto riguarda la sede principale, quella fondana di via Appia lato Itri, l’istituto aprirà le porte sabato 14 gennaio dalle 16 alle 19, domenica 22 gennaio dalle 9 alle 12, e sabato 28 gennaio dalle 16 alle 19. Nella sede distaccata di Santi Cosma e Damiano, invece, all’open day saranno dedicate le giornate del 21 e del 28 gennaio, dalle 15 alle 18. Ulteriore possibile finestra, quella di una breve esperienza direttamente tra i banchi dell’Itis: ogni sabato di gennaio, dalle 8,30 alle 11,30, tutti gli alunni delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado potranno recarsi in classe ed assistere alle lezioni.

Il Gobetti

Il Gobetti

Pensa al domani il Pacinotti, forte della conferma del proprio status e del nuovo indirizzo. Pensano al domani anche il liceo “Gobetti” e l’Ite “de Libero”, che però a differenza del primo istituto continuano a vivere giorni d’incertezza: essendo entrambi sottodimensionati, il piano di riordino scolastico 2017/2018 giunto in Regione prevedeva un Gobetti e un de Libero accorpati. Cambio di rotta deciso rispetto alle previsioni dell’anno passato – quando il Pacinotti alzò gli scudi fino al blocco e alla riformulazione del Piano -, ma che per il momento potrebbe essere congelato. Complici in particolare le barricate del Liceo, si starebbe infatti profilando la sospensione di ogni decisione in merito: nel caso, si riparlerebbe della “fusione” il prossimo anno, in vista dell’anno scolastico 2018/2019.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social