Per il Panathlon Club International tempo di auguri, bilanci e premiazioni

Per il Panathlon Club International tempo di auguri, bilanci e premiazioni

Una serata di festa, nel corso della quale hanno ancora una volta prevalso i valori dello sport e del fair play, della bravura e della grande determinazione nel raggiungimento di risultati importanti, a livello personale e di squadra.

Il Panathlon Club International di Latina si è riunito al ritrovo di Borgo Carso per il tradizionale appuntamento natalizio, un’occasione per scambiarsi gli auguri per le festività, ma anche per tracciare un bilancio di quanto si è fatto nel corso dell’anno e per premiare atleti, dirigenti e società che si sono maggiormente distinte.

Il club presieduto da Gervasio Marini ha concluso un anno molto proficuo, con tanta attività sul territorio pontino, rivolta alla promozione dello sport in tutti i suoi risvolti.

Un lavoro intenso, svolto con discrezione, come caratteristica del club dalla sua fondazione, nel 1958. I panatleti sono in costante aumento, segno di vitalità, voglia di crescere in una città come Latina votata allo sport in maniera particolare.

Il Panathlon dedica molto spazio all’inserimento nello sport degli atleti diversamente abili, con progetti mirati e iniziative nel mondo scolastico, combatte il dilagante fenomeno del bullismo tra i giovani, fa del fair play un modello di vita.

Nel corso dell’anno, Massimo Zichi – già presidente del club di Latina – è stato nominato Governatore dell’Area Regione Lazio. Un riconoscimento assolutamente meritato per la professionalità e per la passione che ha sempre mostrato.

Spazio poi alle premiazioni, nel corso delle quali non sono mancati momenti di commozione. Applausi sinceri ha strappato il discorso di Francesca Pucciariello. L’atleta della Hyperion Latina – polisportiva a sua volta premiata per la sua attività sportiva con i disabili – ha vinto il premio Fair Play. Riconoscimenti importanti anche la schermitrice under 18 Arianna Pappone e per il canottiere della Marina militare di Sabaudia Andrea Benetti, trionfatore tra gli over 18.

Menzioni d’onore per Valentina Dell’Aversana, che proprio nel 2016 ha ottenuto il record italiano Raw (stacco da terra) dalla Federazione Italiana Powerlifting. Menzione d’onore anche al Tennis Club Latina per il progetto Sport e disabili avviato in condivisione proprio con il Panathlon Club di Latina.

Premio fair play alla carriera, infine, al capitano Enzo Di Capua, comandante del quarto nucleo degli atleti Fiamme Gialle di Gaeta, per gli splendidi risultati ottenuti dai suoi atleti nelle recenti manifestazioni di carattere nazionale ed internazionale.

 

 

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]