Sosta selvaggia e viabilità, Forza Italia replica al M5S

Sosta selvaggia e viabilità, Forza Italia replica al M5S

A margine dell’ultima commissione Viabilità, il gruppo di Forza Italia di Fondi risponde al rappresentante pentastellato in consiglio comunale Appio Antonelli sulla sosta selvaggia e la viabilità.

Le critiche sono di stimolo se motivate e ad esse si abbinano idee e proposte credibili e realizzabili diversamente risultano pretestuose e confermano una scarsa idea di amministrare. Purtroppo sempre più assistiamo, a livello nazionale e locale, al lancio di idee e proposte che però non sempre riescono ad essere adeguatamente contestualizzate. Chi amministra sviluppa un senso pratico diverso e maggiore di chi critica e riduce il suo punto di osservazione ai problemi che vengono rilevati e percepiti da tutti ma non si preoccupa di capire cosa si è fatto o non si è fatto e quali difficoltà esistono. È evidente che questo non deve assolutamente essere una giustificazione assoluta anzi rappresenta uno sprone maggiore a trovare soluzioni diverse e comunque corrispondenti alle esigenze della comunità a cui ci si riferisce.

comune-di-fondi_ok_webIn tema di viabilità alcune criticità sono note a chi amministra e responsabilmente l’Amministrazione De Meo ha proseguito nelle attività già in essere per esempio nella realizzazione di una bretella che collega l’Appia lato nord al Mof e che si sta cercando di completare con il reperimento dei finanziamenti necessari per la sistemazione e messa in sicurezza di via Ponte Tavolato per il quale è stato predisposto il relativo progetto per un importo di circa 2 milioni di euro che evidentemente non sono sostenibili dal nostro comune. Molti sono stati gli interventi di regolamentazione della viabilità a senso unico e sicuramente altri ne possono essere individuati ma essi devono essere inseriti in un contesto generale delle infrastrutture e non sempre sono funzionali per assenza di strade parallele e di intersezione che garantiscano effettivamente un miglioramento della viabilità. Quante volte abbiamo istituito sensi unici e rilevato le lamentele dei cittadini residenti perché costretti a fare percorsi tortuosi o molto più lunghi per rientrare a casa o andare a lavoro. Il consigliere Antonelli fa bene a portare all’attenzione della commissione le varie problematiche ma vorremmo ricordargli che esse sono già da tempo all’attenzione della maggioranza che non solo per superiorità numerica ma per responsabilità amministrativa vive tra cittadini e ne registra le criticità tanto quanto Antonelli.

Istituire il senso unico su Via Torre, per mettere in sicurezza l’accesso sul relativo ponte di immissione su via diversivo acqua chiara, significherà obbligare forzatamente tutti i cittadini ad entrare o uscire da quella strada e limitare notevolmente le potenzialità viarie di tutte le strade realizzate nel quartiere Spinete. A riguardo spiace rilevare che nella realizzazione di queste opere di urbanizzazione molti sono stati i ricorsi e purtroppo questo accade ogni qualvolta si fa un’opera pubblica.

Ad ogni modo a fronte della criticità del ponte di via torre l’amministrazione è intervenuta illuminando l’incrocio e predisposto un progetto per l’allargamento del ponte in questione. L’Amministrazione per poter reperire nuovi spazi per parcheggi e realizzazione delle necessarie infrastrutture per migliorare la viabilità cittadina ha avviato un articolato programma di riorganizzazione urbanistica in discussione in commissione e in condivisione con la Regione Lazio per la relativa approvazione. Infatti proprio per favorire le cessione delle aree si sta proponendo il principio della compensazione urbanistica. Chissà se il consigliere Antonelli sa che per fare un parcheggio lo si deve prevedere nel piano regolatore, programmarlo nel triennale OOPP e nel relativo bilancio con risorse proprie o sovra comunali. Attendiamo le sue soluzioni pratiche nell’immediato”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social