Operazione Enigma, torna in libertà il formiano coinvolto nell’inchiesta

Operazione Enigma, torna in libertà il formiano coinvolto nell’inchiesta

Ulteriormente ridimensionata dal Riesame l’inchiesta antimafia denominata “Enigma”, relativa a due presunte organizzazioni criminali dedite al narcotraffico e operanti tra Terracina, Fondi, Itri e Formia. Accogliendo il ricorso presentato da Attilio Franzini, che era stato messo ai domiciliari a Imperia, dove si trovava per motivi di lavoro, il Tribunale della libertà di Roma ha annullato per quest’ultimo l’ordinanza di custodia cautelare, facendolo tornare in libertà.

Il formiano Franzini, secondo la Dda di Roma, sarebbe stato parte dell’associazione criminale capeggiata da Vincenzo Imparato, con il compito di gestire una piazza di spaccio di crack e cocaina proprio Formia.

“Non ho mai dubitato dell’innocenza del mio assistito – ha dichiarato il difensore di Franzini, l’avvocato Giovanni Valerio – e ora aspettiamo di conoscere le motivazioni del provvedimento del Riesame. La remissione in libertà riabilita un ragazzo del tutto estraneo alla vicenda”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]