Il M5S in Parlamento sbugiarda Vigorelli, “mai disconosciuto nessuno, per Zannone battaglia di civiltà a difesa dell’ambiente”

Il M5S in Parlamento sbugiarda Vigorelli, “mai disconosciuto nessuno, per Zannone battaglia di civiltà a difesa dell’ambiente”

Aggiornamento ore 14.38 – Non si è fatta attendere la replica del coordinamento parlamentare del Movimento 5 Stelle, a seguito delle accuse del sindaco di Ponza Piero Vigorelli. Dopo aver strumentalizzato la decisione della deputata Laura Castelli di interrogare il ministro dell’ambiente circa la grave situazione di inquinamento dell’isola di Zannone, come una presa di distanza e mancato riconoscimento dei meetup del Movimento di Ponza e di Formia contro i quali lo stesso sindaco ha più volte avuto aspri scontri, la stessa Castelli ha sì preso le distanze, ma proprio da Vigorelli (che ha controreplicato, vedi aggiornamento sotto).

Chiaramente le motivazioni alla base dell’interrogazione sono a sostegno della salvaguardia dell’isola e di una sua corretta gestione amministrativa fino ad oggi ancora assente. In particolare di seguito riportiamo un post della stessa firmataria dell’interrogazione Laura Castelli.

Laura Castelli

Laura Castelli

“Ci sono istanze di cittadini e sindaci – scrivono dal Movimento – che non hanno colore politico. Ci sono situazioni che vedono Parchi pieni di discariche, in totale abbandono e che diventano teatro del malaffare. Ci sono situazioni che restano tali e quali nonostante le numerose denunce alle Procure, alla Corte dei Conti.

Sono questi i casi in cui un portavoce, sia esso comunale, regionale o nazionale deve intervenire. 
Sì, perché nel Movimento 5 Stelle siamo intercambiabili. Ho fatto questa interrogazione, insieme ai colleghi Massimo De Rosa e Patrizia Terzoni, a nome dei cittadini dei MeetUp coinvolti, come una vera squadra che lavora in modo coordinato. Abbiamo chiesto al Ministro dell’Ambiente cosa sta succedendo al Parco del Circeo perché vogliamo quantificare il danno patrimoniale generato ai cittadini per questa cattiva gestione.

In particolare:
– Se non ritenga sia doveroso assumere iniziative per chiarire le eventuali responsabilità di quanto avvenuto in questi anni, prendendo, in caso, gli opportuni provvedimenti

– Se non consideri urgente assumere le iniziative di competenza affinché la situazione dell’isola sia risanata nel più breve tempo possibile

– Se non ritenga opportuno assumere in tempi rapidi ogni iniziativa di competenza, anche attraverso l’avvio di una gestione commissariale del Parco Nazionale del Circeo, viste le numerose inadempienze.

Attendiamo tutto insieme una risposta esauriente.

Il Movimento Cinque Stelle dimostra che non dice sempre NO e che non sa collaborare. Noi non agiamo come il PD, Forza Italia e tutti gli altri partiti. Se il problema, il tema è importante per i cittadini, noi non ci tiriamo indietro. Sottolineo che non disconosciamo nessun Meet Up, anzi è per il lavoro degli attivisti sui territori che riusciamo a fare denunce e interrogazioni. Cittadini che amano il loro territorio e sono sentinelle contro la mala politica. Questa interrogazione nasce dall’accoglienza che abbiamo ricevuto durante il nostro tour in barca per la difesa della costituzione in estate da parte di tutti i meet up di zona. Abbiamo avuto la possibilità di conoscere e approfondire le problematiche del Golfo di Gaeta e delle Isole Pontine. Il movimento è una rete di cittadini che insieme cerca di difendere i territori. L’ambiente è una delle nostre cinque stelle, e la nostra interrogazione è solo il primo passo”.

 

Piero Vigorelli

Piero Vigorelli

AGGIORNAMENTO ore 14.38Ci scrive il sindaco di Ponza Piero Vigorelli per la richiesta di una rettifica che definisce “urgente”: “L’on. Laura Castelli – scrive Vigorelli – mi aveva cortesemente inviato il suo testo prima di pubblicarlo, a riprova di un rapporto sincero e trasparente. Quel testo sbugiarda chi o che cosa? Sicuramente sbugiarda il cosiddetto Meetup di Ponza, che il 13 ottobre scorso (potete ripubblicare il testo comparso su H24notizie) si era schierato contro le posizioni del Sindaco riguardo la battaglia per Zannone. L’interrogazione parlamentare del Movimento 5 Stelle, è invece in piena sintonia con la  battaglia del Sindaco, e quindi sbugiarda le posizioni prese dal Meetup ponzese. Questo e solo questo conta”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social