Accesso agli atti del Comune, Rifondazione: “Due pesi e due misure”

Accesso agli atti del Comune, Rifondazione: “Due pesi e due misure”

“Nel mese di agosto abbiamo inoltrato varie richieste di accesso agli atti. Due in particolare ci premevano: La prima riguardava l’appalto – del valore complessivo di 14,4 milioni di euro – denominato “Global Service” aggiudicato all’A.T.I. composta, in qualità di capogruppo mandatario, dalla Cofetehc Servizi Spa (poi divenuta Cofely Italia S.p.A.) e dalle imprese mandanti Consorzio Nazionale Servizi, Furlan Costruzioni Italia Srl e Palazzo Bitumi Srl. La seconda riguardava la convenzione tra il Comune di Formia e il Circolo Nautico Caposele – con sede a Formia in via Porto Caposele n.37 – per la gestione dell’area del porticciolo Caposele. Con nostra grande sorpresa entrambe le richieste sono state respinte dalla dirigente del settore lavori pubblici , dott.ssa Della Notte, a seguito del parere – poi risultato negativo – richiesto all’avvocato Domenico Di Russo, dirigente dell’avvocatura comunale. Eppure in altri casi simili non c’è stato posto nessun rifiuto, tant’è che i documenti sono arrivati velocemente nelle nostre mani”.

A renderlo noto attraverso il suo segretario Gennaro Varriale è il Circolo “Enzo Simeone”, partito della Rifondazione Comunista di Formia.

 

A PAGINA 2 ‘IL COMUNICATO’

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social