Rifiuti e politica ad Aprilia, Altissimi replica a Mammuccari del Pd: “Partito infatuato delle discariche”

La discarica di Borgo Montello

“Ho letto con attenzione il comunicato stampa del Consigliere Mammucari – dichiara Fabio Altissimi di Rida Ambiente – e devo dire che per questa volta non mi sono sentito tirato in ballo poiché parla di impianti TMB, totalmente diversi dal nostro innovativo impianto industriale.

Detto ciò, corre comunque l’obbligo di invitare il Consigliere Mammucari a dare un’immediata soluzione a tutti i Comuni che, sprovvisti di un impianto ad alta tecnologia come quello della scrivente, possono usufruire solo di un impianto di trattamento meccanico-biologico. Come già detto anche dall’ex AD di AMA Ing. Fortini, in Commissione Parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, i TMB sono impianti che producono rifiuti, ma non di certo li diminuiscono o li rendono nobili. Si tratta di posizione allineata con quanto dichiarato dal Consigliere Mammucari che ritiene tali impianti insalubri e portatori di una cattiva eredità per i nostri figli.


Ovviamente mi auguro che tutto questo possa accadere in tempo reale, come lascia immaginare il Consigliere Mammucari il quale, se realmente riuscisse ad affrontare il problema con il suo staff di tecnici ”d’area”, e con il consueto supporto politico di senatori e onorevoli, potrebbe dare subito una svolta alla sua carriera politica, partendo anche da un semplice Comune come quello di Aprilia.

D’altro canto mi sembra che il PD negli ultimi anni abbia massicciamente contribuito, con le sue scelte politiche, a riempire le discariche di rifiuto urbano tal quale.

Fabio Altissimi
Fabio Altissimi

Dall’“infatuazione” per le discariche oggi il PD sembrerebbe passato a quella per gli impianti di compostaggio e di biomasse (nel solo territorio di Aprilia sono stati autorizzati tre impianti di trattamento dell’organico per una capacità di 220.000 ton/anno, corrispondenti a circa quattro volte il fabbisogno dell’intero ATO di Latina) nonché per la raccolta dei rifiuti mediante società miste, cooperative, ecc.. Ovviamente, fa molto piacere vedere come lo stesso Partito cominci così a prendere coscienza degli inquinamenti che, a causa di quelle scelte politiche, hanno colpito l’intero territorio pontino e laziale. Ciò almeno fino a quando, in quel territorio, la RIDA AMBIENTE ha iniziato a trattare i rifiuti urbani tal quali, sottraendo alla sola discarica di Borgo Montello ben 350.000 tonnellate di rifiuti con il proprio impianto ad alta tecnologia complessa, non confrontabile con nessun altro in Europa.

Tra l’altro, ci piacerebbe molto illustrare il nostro impianto a tutta quella schiera di politici PD (consiglieri, senatori e onorevoli) che, a quanto pare, non hanno mai visto un impianto di recupero del rifiuto urbano tal quale e tantomeno ne conoscono i processi e i benefici, poiché negli ultimi 50 anni sono stati abituati a sottrarre all’agricoltura centinaia di ettari per sotterrare centinaia di migliaia, forse milioni di tonnellate di rifiuti tal quali in discarica, con tariffe imposte dalla stessa Regione Lazio fino a 90 euro/tonnellata. Ma tant’è, siamo proprio curiosi di sapere cosa diranno le nostre generazioni di agricoltori, fra 50 anni, delle ultime “infatuazioni” del PD…”.