Anche l’ex assessore regionale Zaratti a Formia per l’itticoltura fuori dal Golfo: “Subito”

Anche l’ex assessore regionale Zaratti a Formia per l’itticoltura fuori dal Golfo: “Subito”

Subito e senza tentennamenti la delocalizzazione fuori dal Golfo di Gaeta degli impianti di itticoltura e di miticoltura. La Regione poi svolga un necessario ruolo di mediazione e di pungolo per rendere finalmente esecutiva, a distanza di sei anni dall’approvazione, la legge che istituiva l’area sensibile proprio nel Golfo di Gaeta. Questo input è scaturito da un importante incontro promosso dall’assessorato alle politiche ambientali del comune di Formia cui ha partecipato l’ex assessore regionale, ora deputato di Sel, Filiberto Zaratti, che avanzò questa proposta con importi fondi, poi revocati, destinati al miglioramento della depurazione delle acque dei principali comuni rivieraschi del sud-pontino

L’assessore alle politiche ambientali del comune, Maria Rita Manzo, non vuole però che la richiesta di spostamento degli impianti di itticoltura e miticoltura diventi un motivo di scontro con il vicino comune di Gaeta ma sia soltanto finalizzata a preservare l’eco sistema del mare del Golfo. Il comune di Formia inserisce un altro obiettivo sul quale la Regione dovrebbe svolgere un ruolo di controllo: i lavori di ampliamento del porto commerciale di Gaeta.

A PAGINA 2 LE INTERVISTE A FILIBERTO ZARATTI, MARIARITA MANZO E SANDRO BARTOLOMEO

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]