Sperlonga, viene a mancare l’ex consigliere Di Fazio

Benito Di Fazio

AGGIORNAMENTO – Sperlonga dice addio a Benito Di Fazio, figura storica dell’opposizione di centrosinistra in consiglio comunale ed a suo tempo – era il 2006 – anche candidato allo scranno di sindaco: è morto in ospedale per i postumi di un incidente domestico.

Una tragica dipartita avvenuta nel tardo pomeriggio di sabato presso il “Santa Maria Goretti” di Latina, dove l’81enne ingegnere era stato ricoverato in seguito ad un ferimento registratosi tra le mura della sua abitazione al civico 7 di via Torre di Nibbio, nel centro storico del borgo rivierasco. Un fatto avvenuto nella serata di venerdì, non è chiaro se per una piccola distrazione, magari un piede in fallo, oppure un improvviso malore, con Di Fazio che secondo le ricostruzioni sarebbe rovinato giù per le scale, battendo tra l’altro con violenza il capo.


Condizioni da subito considerate gravi, le sue, trasportato in prima battuta al “Fiorini” di Terracina, e quindi trasferito successivamente d’urgenza nel nosocomio del capoluogo dove nonostante le terapie cui è stato sottoposto dal personale sanitario è appunto venuto a mancare.

Una lunga carriera nella politica locale da spina nel fianco per l’amministrazione forzista da un ventennio al governo a Sperlonga, carriera che aveva visto uscire definitivamente di scena l’ingegnere solo una manciata di mesi fa, quando da consigliere comunale uscente alle elezioni amministrative dello scorso giugno aveva tentato di lasciare il testimone nell’assise consiliare al figlio Luca.

A febbraio di quest’anno, fu vittima di un episodio che fece scalpore, con l’associazione Caponnetto che parlò senza mezzi termini di intimidazione di chiaro stampo mafioso. Sul portone d’ingresso della sua abitazione, comparse nottetempo una scritta a caratteri cubitali che lo additava come un “infame schifoso”. Un messaggio vergato a colpi di spray da ignoti a cui evidentemente le ripetute battaglie per la legalità portate negli avanti  negli anni da Di Fazio non erano andate giù.

Tra i primi a commentare ufficialmente la notizia, l’ex compagno nei banchi dell’opposizione Nicola Reale: “Io perdo un amico. Sperlonga perde un instancabile combattente per la giustizia e la legalità”.