Sorpreso con 70 grammi di hashish, assolto per uso personale

foto di repertorio

Visto l’ingente quantitativo di hashish che i carabinieri di Gaeta gli hanno ritrovato in casa, la pubblica accusa rappresentata dal pm Marra, aveva chiesto la condanna a 2 anni e 4mila euro di multa. Invece per un 40enne di Formia è arrivata la piena assoluzione dal reato di spaccio che gli veniva contestato, dopo il sequestro dei panetti di “fumo” dai quali secondo l’accusa potevano realizzarsi ben 418 dosi. Perchè la difesa dell’uomo – composta dagli avvocati Pasquale Di Gabriele e Luca Scipione – è riuscita a dimostrare come in realtà quei panetti fossero per esclusivo uso personale.

Infatti nell’abitazione del 40enne non sono stati trovati i tradizionali materiali per il confezionamento – come coltellini, cellophane o bilancini di precisione – inoltre lo stesso imputato non aveva necessità economica di “spacciare“, vista la propria stabilità finanziaria, e non c’erano prove di incontri sospetti o telefonate dello stesso tipo. Insomma alla fine il giudice dottoressa Tamburro ha decretato l’assoluzione.