Sfida infinita Mitrano – Raimondi, il sindaco scrive all’ex: “Con lui il nulla, città abbandonata. Ora siamo rinati”

Sfida infinita Mitrano – Raimondi, il sindaco scrive all’ex: “Con lui il nulla, città abbandonata. Ora siamo rinati”

“Egregio Consigliere Comunale protempore di Gaeta, in qualità di Sindaco – scrive il primo cittadino Cosmo Mitrano -, sono felice di constatare il suo ritorno nel campo della competizione politica, pronto a ricandidarsi al vertice dell’Amministrazione Comunale, su acclamazione popolare (a Suo dire). Il silenzio di cui si è circondato in questi ultimi 4 anni non Le si addiceva. Non si addiceva alle sue ben note capacità di messia e salvatore della Città e dei cittadini. Abbandonati da Lei per così tanto tempo, non sembrano però oggi esultare di questo ritorno. Anzi.

Nei suoi precedenti 5 anni di governo locale Lei è brillato per l’assenza di idee, di progetti, e sopratutto di opere pubbliche. Non esiste un’opera in città che porti la sua firma. Non una scuola, un impianto sportivo, un lungomare, una piazza, una villetta, un parcheggio….nulla di realizzato da Lei e dalla sua Giunta. Nel Giugno 2012 un sonoro 17% la mandò a casa a riflettere. Ma evidentemente non ha riflettuto bene…. se oggi Lei riscende in campo con la medesima assenza di idee .. lo stesso vuoto…. Questa volta caro Consigliere dovrà impegnarsi non poco per raggiungere la seconda cifra!

Deposito_eni_Gaeta4In tale contesto è del tutto naturale che l’attività concreta, tangibile, e sopratutto funzionale alle esigenze della Città e dei suoi abitanti, realizzata dalla nostra Amministrazione in questi 4 anni …(oltre 15 milioni di euro spesi per la città in strutture, opere e servizi, presi non dalle tasche dei cittadini ma dall’Europa, attraverso la Regione lazio, dalla Provincia e dall’Autorità Portuale…cogliendo al volo ogni possibilità di finanziamento offerta!) sia per Lei un duro colpo. Sia uno schiaffo al Suo nulla. Ogni nostra opera pubblica realizzata o in fase di realizzazione – come è sotto gli occhi di tutti sono davvvero tante che l’elenco occuperebbe troppo spazio in questa lettera, un elenco in realtà non necessario, poichè é sufficiente aprire gli occhi e vedere – ogni nostra opera dicevamo è per Lei una ferita che segna e sottolinea la sua inerzia, la sua incapacità politica, amministrativa e gestionale. Il suo NULLA nel governo della città di Gaeta.

L'area dove sta sorgendo la nuova rotatoria al porto di Gaeta

L’area dove sta sorgendo la nuova rotatoria al porto di Gaeta

Forse è proprio per questo, perchè di progetti ed opere non ne ha portato avanti nemmeno uno, che non sa che tali progetti non passano dal Consiglio Comunale, non hanno bisogno del vaglio dell’assise civica. E’ l’esecutivo che approva i progetti delle opere pubbliche, i dirigenti dei diversi Dipartimenti ne seguono l’iter realizzativo procedurale. E’ così che si fa caro consigliere ex Sindaco. Ma Lei non lo può sapere. La capisco. In realta è come se non fosse mai stato Sindaco di Gaeta. Nessuno, forse neanche i suoi più fedeli seguaci, la ricordano come Primo Cittadino, e qualcuno che se ne ricorda in realtà …lo vuole dimenticare. Colgo l’occasione per rappresentare tutto il mio riconoscimento per l’enorme mole di lavoro svolta con impegno, costanza e abnegazione dai nostri Dirigenti Comunali. Con grande professionalità, sempre attenti ad operare nella legalità, nell’ambito dell’ordinamento giuridico vigente, stanno portando a termine un programma amministrativo ricchissimo di opere che stanno “rivoluzionando Gaeta”, venendo incontro alle esigenze di miglioramento della vivibilità quotidiana, di accrescimento dei servizi alla persona, di sviluppo e crescita del suo tessuto economico – produttivo, espresse dai cittadini ma rimaste inascoltate dalle precedenti amministrazioni. Dalla Sua Amministrazione.

Lungomare di Serapo

Lungomare di Serapo

A proposito….quando parla di procedure “illecite” ci viene da pensare …. non è che dietro le Sue parole, dietro la Sua veemente, quando ridicola, richiesta di revoca di delibera, si nasconda qualcosa di ben peggiore …come ad esempio la difesa degli interessi di un ben noto albergatore di Gaeta? Dubitare a questo punto è lecito! Lei grida al confronto, ma in realtà non lo vuole perchè ha già sentenziato giudicato ed anche minacciato….qualora seriamente vorrà un confronto, noi siamo pienamente disponibili ad accoglierLa. C’e il deserto intorno a Lei e alla sua discesa in campo e Lei lo sa bene. Tanto che si arrampica sugli specchi, pur di trovare qualcuno che lo ascolti. Tanto da avere gli occhi chiusi, da esser cieco e non capire che se la carenza di parcheggi quest’estate è stata più acuta è semplicemente perché l’afflusso turistico quest’anno è cresciuto notevolmente: migliaia di presenze in più che operatori del settore (ristoratori, albergatori, balneari, commercianti) possono confermare, non potevano non creare purtroppo qualche disagio.

Hotel Mirasole International

Hotel Mirasole International

Gaeta quest’estate era stracolma di turisti e visitatori! Normale che si potesse creare qualche carenza, difficoltà, sopratutto nei parcheggi. Problema atavico che non ci sembra la Sua Amministrazione abbia mai affrontato in alcun modo …. ma d’altronde non ci pare ci sia mai stato un simile afflusso turistico nella nostra città durante il suo governo! Noi stiamo lavorando per colmare tale carenza, progettando parcheggi funzionali e rispondenti alle effettive esigenze della città. Abbiamo operato sino ad oggi nell’ottica dell’accrescimento dei fattori di attrazione turistica, attraverso una politica onnicomprensiva che ha prodotto il miglioramento dell’accoglienza di visitatori e turisti, sia in termini di abbellimento urbanistico, di cura e manutenzione del verde pubblico, di cura dell’igiene pubblica, che di offerta di attrazioni culturali, artistiche e spettacolari …non solo d’estate. Abbiamo richiamato turisti da ogni parte di Italia e del mondo! Adesso dobbiamo continuare su questa strada sopperendo alle necessità che un maggior afflusso turistico inevitabilmente provoca: in primis la carenza dei parcheggi, che va affrontata in modo radicale, e di ogni altro servizio che possa rendere ancora più forte l’attrazione turistica e più soddisfacente e accogliente la nostra ospitalità …per una Gaeta da vivere tutto l’anno.

Caro Consigliere… Lei è stanco …sì le credo e davvero stanco ….ma di vedere una città che sta crescendo, che si sta svegliando, che si sta muovendo finalmente nella direzione giusta …Nella direzione che avrebbe voluto intraprendere Lei, quando avrebbe potuto ..nei suoi 5 anni… quando i cittadini Le hanno dato la possibilità… ma purtroppo ha saputo solo sprecarla.. Oggi Gaeta è una Citta che ha ripreso a pulsare… a vivere … e, mi dispiace per Lei ….una Città che non torna indietro!

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]