Gaeta, ciclabile davanti al Mirasole: Santullo chiede la revoca

Hotel Mirasole International

Se il comune di Gaeta continua con questo “atteggiamento persecutorio, lesivo e ostruzionistico”, potrei prendere in seria considerazione l’idea di mollare tutto e di mettere in vendita il mio albergo, il Mirasole International.

Guido Santullo
Guido Santullo

Dopo un breve periodo di vacanza nella sua città d’origine, l’ambasciatore Guido Santullo è ripartito in questi giorni per la Svizzera – di cui ha la cittadinanza –: una breve sosta e poi il ritorno negli Emirati Arabi dove ha aperto alcuni cantieri edili. Santullo le sue fortune , però. le ha realizzate in Africa, tra la Guinea Conakry ed il Gabon, decidendo di investirne parte nella sua Gaeta, prelevando all’asta fallimentare il Mirasole International e provvedendo alla sua riqualificazione.


Pista ciclabile a Serapo
Pista ciclabile a Serapo

Ora la struttura è un punto di riferimento, una meta, per tanti turisti a ridosso della spiaggia di Serapo ma Santullo potrebbe venderla. Il motivo? La decisione della Giunta Mitrano l’8 agosto scorso di realizzare anche in via Firenze – dove si trova il Mirasole – una pista ciclabile collegandola a quella ultimata in via Marina di Serapo. Apriti cielo, il legale del Mirasole International, l’avvocato Bruno Giannico ha chiesto di avere copia della determina numero 231 del 12 agosto con cui il dirigente del settore “qualità del territorio”, Pasquale Fusco, parla di “ragioni indifferibili” per realizzare la pista ciclabile davanti l’ingresso di un albergo che rischia di diventare “off limits” a bus, taxi e alle auto degli stessi clienti.

Insomma per il comune c’è una complementarietà da perseguire tra la pista ciclabile già ultimata e quella da realizzare con un importo di 378mila euro. Intanto l’avvocato Giannico ha chiesto la revoca in autotutela della determina numero 231 non escludendo di presentare un ricorso al Tar e all’Autorità nazionale anti-corruzione. Forse in quel momento Santullo avrà già deciso di non tornare più nella sua Gaeta.