Pagamento parcheggio disabili a Formia, Tilt attacca: “Una decisione assurda”

Pagamento parcheggio disabili a Formia, Tilt attacca: “Una decisione assurda”

“Noi di Tilt Formia rimaniamo sempre più sbalorditi da quello che quest’amministrazione riesce a produrre. L’ultima novità è l’applicazione a sorpresa della delibera che questa giunta ha prodotto nel 2014 e che è stata mantenuta in sospeso fino a qualche giorno fa. Questa delibera, votata da tutta la maggioranza dell’epoca, costituita da Pd, Sel e Lista Civica, prevede che anche i possessori del “contrassegno disabili” paghino qualora parcheggino su strisce blu”.

In una nota, l’associazione Tilt di Formia attacca l’Amministrazione Comunale sulla scelta di accollare il pagamento del parcheggio anche alle vetture che hanno il contrassegno di disabilità.

Francesco D'Angelis, referente Tilt Formia

Francesco D’Angelis, referente Tilt Formia

“Siamo terribilmente sorpresi – continua la nota – dalla modalità con cui il tutto si è svolto: dopo due anni dalla delibera, il comune attua la stessa senza che, per quanto ne sappiamo, fosse dato preavviso alla cittadinanza: l’unica informativa si ricava da quattro minuscole righe scritte sotto il segnale del parcheggio. Il tutto fatto sotto silenzio, della maggioranza e dell’opposizione. Ci sembra che l’attuale classe politica locale sia molto impegnata a screditarsi vicendevolmente, dimentica che questa città è fatta da cittadini che hanno bisogno di essere amministrati e bene; questa maggioranza sembra essere tutta intenta a fare una politica promozionale, fine a sé stessa, priva di veri contenuti.

Ed ora, purtroppo, si arriva persino a colpire, ancora una volta, una fascia debole della nostra cittadinanza: i disabili. Non sono, forse, già abbastanza colpiti dall’indifferenza con cui questo governo cittadino ha trattato molti dei problemi loro legati? Ci teniamo a ricordare che, noi di Tilt Formia abbiamo lottato, insieme ad associazioni, cittadini e cooperative sociali, affinché Formia fosse una città migliore per i nostri cittadini disabili, una città che li integrasse e permettesse loro di vivere quanto più autonomamente possibile. Il tutto al cospetto di un’amministrazione del tutto indifferente. Fra le tante proposte, non a caso, avevamo pensato ad un aumento del numero dei parcheggi per disabili, troppo pochi per una città di circa quarantamila abitanti che ambisce ad essere una vera città turistica.

Siamo davvero stanchi di tutto questo. Stanchi dell’indifferenza, della superficialità con cui vengono affrontati certi temi, stanchi delle parate grottesche e dei grandi proclami senza sostanza. Se questa amministrazione non è capace di fare il bene della città, si dimetta, e subito. Abbiamo bisogno di un governo cittadino forte, capace, che faccia delle vere e proprie rivoluzioni per una città spossata e resa inerme da anni di cattiva politica”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social