Calcio a 5 Serie A, Lucas Maina rinnova con l’Axed Group Latina

Dopo Lucho Avellino, anche Lucas Maina ha rinnovato il contratto con l’Axed Group Latina Calcio. La notizia ha trovato conferma nella conferenza stampa di oggi pomeriggio (lunedì 16 maggio) indetta dalla società nella sala interviste del PalaBianchini in via dei Mille a Latina. Oltre al pivot e capitano nerazzurro, erano presente il presidente del club nerazzurro, Gianluca La Starza e il direttore sportivo, Luca Corbucci.

“Il mio – ha esordito Maina – è un pezzo di vita sportiva e non solo qui a Latina. Spero di continuare a crescere e a dare sempre il massimo con questa squadra. Non vi nascondo – ha proseguito il bomber nerazzurro – che negli anni passati sono stato tentato da altre squadre e stimolato, dunque, ad andar via, con offerte anche migliori, ma io qui sto bene, con il presidente (La Starza, ndr), con Luca (il diesse Corbucci, ndr), il rapporto è bellissimo e quindi sono voluto restare anche perché il mio obiettivo, il mio sogno è quello di vincere lo scudetto con questa maglia. Quando arrivai qui sette anni fa, stavamo in serie B e con il presidente scherzavamo sul fatto di raggiungere un giorno la serie A. Oggi abbiamo chiuso la seconda stagione nella massima serie, abbiamo raggiunto la finale di Coppa Italia, ma gli stimoli a far meglio sono sempre tanti.


Oggi nella mia mente c’è lo scudetto, perché questa squadra è destinata a crescere e con un po’ più di cattiveria noi, anche in questa stagione, avremmo centrato i play off. Vi posso assicurare, però, che nessuno ha dato meno di quello che poteva dare. Il gol di tacco, la serie B, la serie A2: ricordi bellissimi dei miei oltre 250 gol, ma quello più bello è il tacco vincente che ha fatto il giro del mondo. Un gol che ha finito per dare una visibilità grandissima al club. I momenti più belli sono questi. Il mio desiderio, però, è quello di veder sorridere sempre il mio presidente e la gente che ci segue. Vale più di uno scudetto, credetemi”.

Parola, poi, al presidente La Starza: “È stato facile fare questo prolungamento – ha spiegato in sede di conferenza stampa il massimo dirigente – perché con con Lucas e Lucho c’è grande affetto e stima al di là delle qualità tecniche, assolutamente indiscutibili, dei due. Nei nostri pensieri c’è anche lo scudetto, ma il primo pensiero è verso i nostri tifosi e ogni partita vinta al Palabianchini e per noi uno scudetto. Ci vogliamo credere, anche se per il momento resta un sogno. Resta il fatto che, con un pizzico di fortuna in più, questa squadra avrebbe chiuso alla grande anche questa stagione, fermo restando che non abbiamo fatto male, tutt’altro. Noi vogliamo continuare a crescere, provando a regalare ai nostri splendidi tifosi, tante belle soddisfazioni. Spero che quella persona che siederà fra un po’ sulla poltrona più importante della città, si ricordi e prenda in esame il fatto che tante eccellenze sportive di questa città, compreso noi, porta in alto il nome della città e che, quindi, andrebbe supportata con un aiuto. Il palazzetto, purtroppo, è diventato troppo piccolo. E’ giusto trovare accordi nuovi e far vivere meglio chi, come noi, il basket e il volley, fa sacrifici per regalare a questa città, campionati importanti”.