Spari e politica a Minturno, Signore: “Non politicizzare camorra”

Spari e politica a Minturno, Signore: “Non politicizzare camorra”

“Una cosa è la camorra e un’altra è la politica. E’ bene sottolinearlo e tanto più farlo in questo momento, durante le ultime settimane di campagna elettorale e a ridosso dello spiacevole episodio che, nei giorni scorsi, ha coinvolto il candidato a sindaco Maurizio Faticoni. Quanto accaduto, con gli spari al portone del palazzo in cui si trova la sede dell’ufficio di Faticoni, è un episodio grave che sta minando profondamente la campagna elettorale e che va condannato perché rischia di segnare l’intera comunità gettandola nella paura e nella violenza.

L’aspetto che però mi preoccupa maggiormente è la lettura che si è voluta fare di quella che ha tutti i caratteri di una intimidazione di stampo camorristico che si vuole però politicizzare a tutti i costi. E’ giusto che si capisca effettivamente chi e perché ha compiuto questo atto, ma credo sia necessario vagliare ogni ipotesi, anche considerando che in quel palazzo non c’è solo l’ufficio del collega Faticoni. Fare chiarezza in questo momento è fondamentale anche per essere sinceri con quanti il prossimo 5 giugno andranno a votare. Iniziare da ora a tradire il patto con gli elettori, continuando a politicizzare la camorra, sarebbe davvero una sconfitta per tutti noi candidati alle elezioni comunali di Minturno e per i nostri compaesani, che resterebbero nuovamente schiacciati dagli stereotipi di una cittadina vittima della criminalità”.

E’ quanto dichiara in una nota Massimo Signore, candidato sindaco alle amministrative 2016 sostenuto dalle liste Idee e Legalità, Con Noi Donne, Cuori Italiani, Lavori in corso, Noi con Salvini.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]