“I Cittadini Contro le mafie e la corruzione”, a Cisterna una porta aperta alla comunità

L’incontro pubblico di venerdì 13 maggio non sarà solo un’occasione per parlare di corruzione e criminalità, vuole essere anche e soprattutto una porta aperta per i cittadini che vogliono entrare e comprendere anche solo da spettatori il complesso ed intricato sistema delle azioni e delle decisioni di chi ci governa e amministra.

Giancarlo Bisogno responsabile de "I cittadini contro le mafie e la corruzione"
Giancarlo Bisogno responsabile de “I cittadini contro le mafie e la corruzione”

Si discuterà degli avvenimenti, purtroppo gravi, di cronaca che hanno visto l’arresto nel nostro comune prima di Domenico Carmine Nocera architetto del bunker di Zagaria, assunto e difeso a spada tratta dal Sindaco; poi del latitante 49enne Michele Cuccaro, ritenuto dalla Dia capo dell’omonimo clan di camorra particolarmente aggressivo nelle aree orientali di Napoli, nascosto in una azienda del nostro Comune di Cisterna; infine l’arresto di Angelo Fanfarillo per traffici e legami con Mafia Capitale e mandante (così come riportato dalla stampa locale) di un tentato omicidio ai danni di un appartenente delle forze dell’ordine che indagava sulle sue società.


Ma non solo, cercheremo di capire perché questo eccessivo aumento della pressione fiscale con l’aumento dei tributi a carico dei cittadini? Questa Amministrazione aumenta sempre di più le tasse comunali per coprire le uscite di spesa che, da quanto abbiamo sotto gli occhi, non servono per erogare servizi né per tenere la città in condizioni decenti. Allora ci chiediamo: dove vengono e come vengono spesi? Infine cercheremo di capire perché la manutenzione delle strade, causa di gravi incidenti stradali e del verde pubblico non viene adeguatamente effettuata e da cosa dipende?

Altre domande dirette al Sindaco:
Ci sono ancora rapporti di lavoro ed incarichi con persone, ditte e società legate all’inchiesta Roma Capitale oppure altre inchieste collegate ad indagini su attività criminali?
Ci sono nel nostro territorio beni confiscati ad attività criminali da poter destinare ad Uffici pubblici, caserme ed associazioni ed altro per sgravare i cittadini da eventuali affitti?
Quanti Euro vengono impegnati per il suo staff e per incarichi esterni?
C’era bisogno di spendere tanti soldi dando incarichi a professionisti esterni, per fare una cosa che è la più facile e la più scontata per coprire le uscite di un bilancio. Sarebbe capace anche il più inesperto del mondo: aumentare al massimo le entrate per coprire le spese. Bisogna anche dire, inoltre, che il Comune di Cisterna conta una struttura amministrativa di ruolo di personale più che qualificato, di laureati nel settore finanziario oltre che di ragionieri di esperienza che avrebbero sicuramente, grazie alla loro capacità e anche buon senso da cittadini, ottenuto un risultato migliore.