Calcio Serie D, il Fondi batte il Nardò e vola ai playoff

Unicusano Fondi
Unicusano Fondi

L’Unicusano Fondi vince di misura in casa contro il Nardò, mantiene la propria imbattibilità casalinga e centra la qualificazione ai playoff, che vedrà i rossoblù opposti al Taranto. Il modo migliore, in chiave tecnica e mentale, per preparare l’ imminente finale di Coppa Italia in programma sabato contro l’Oltrepovoghera.

LA PARTITA
La gara è subito aperta, le due squadre si affrontano senza tanti calcoli: la prima chance è dei locali (tiro di Nohman dalla distanza parato a terra) con la rapida risposta ospite (testa di Cassano di poco a lato). Poco prima del quarto d’ ora arriva il vantaggio del Nardò, grazie al centravanti Romeo, che sfrutta un errato disimpegno della squadra di casa per infilarsi e battere in diagonale sull’ uscita il portiere locale. La risposta fondana, dopo un contropiede pericoloso di Aperi, è in una staffilata dai venti metri parata a terra da Chironi. Al 25’ i locali trovano il pareggio: Nohman viene spinto in area da Lanzolla, l’ arbitro assegna un rigore che lo stesso numero nove trasforma impeccabilmente. Poco oltre la mezz’ ora è Alleruzzo ad avere una bella chance per portare in vantaggio i suoi, ma sul pallonetto a scavalcare il portiere, il tocco del numero dieci (servito da Iadaresta) è troppo morbido ed Allegrini riesce a liberare praticamente sulla linea. Nel finale, prima è il Nardò a protestare per un possibile rigore non assegnato ai danni di Aperi, e sul ribaltamento di fronte è Catinali, con un gran tiro in corsa, a chiamare Chironi ad una bella deviazione acrobatica in corner.


Il secondo tempo inizia sulla falsariga della prima frazione, seppur con ritmi più bassi. Al 14’ il Nardò protesta per un contatto tra Rinaldi ed Aperi, proprio sul filo dell’ area di rigore, ma l’ arbitro lascia proseguire. E subito dopo i locali passano in vantaggio grazie a Nohman, che firma la doppietta insaccando da pochi passi sugli sviluppi di un corner. Subito dopo il vantaggio, gli universitari rimangono in dieci per l’ espulsione di Dinielli, ed i pugliesi ne approfittano per spingere alla ricerca del pari. Alla mezz’ ora Calandra deve intervenire alla grande su un colpo di testa ravvicinato di Vicedomini /(cross del neo entrato Meleleo), per poi ripetersi a sei minuti dal termine su Montinaro, appena entrato, che di testa sul secondo palo ha impattato un cross di Cassano. E’ l’ ultima chance vera: i fondani controllano gli ultimi minuti e seppur con un uomo in meno portano a casa il risultato desiderato.

IL DOPO GARA
MARIANI (All. Unicusano Fondi): “Abbiamo vinto e raggiunto i play off e questo conta. Adesso vogliamo pensare a questa finale di Coppa Italia: un momento storico per tutti, dalla città alla squadra ed alla società, e vogliamo fare in modo che sia indimenticabile. Un momento che mi trovo a vivere in prima persona, del quale devo ringraziare l’ Università Niccolò Cusano e tutti i vertici che mi hanno permesso di tornare ad allenare dandomi questa grossa opportunità”.
RAGNO: (All.: Nardò): Senza dubbio il pareggio sarebbe stato più giusto, ma ci troviamo a recriminare soprattutto per un fallo da rigore non assegnato e con qualche protesta per la loro seconda rete che i ragazzi mi dicono irregolare. Adesso prepareremo questa sfida play off con il Francavilla, ci sarebbe piaciuto giocarla in casa, ma cercheremo di ovviare anche a questo; in fin dei conti, sinora in trasferta abbiamo vinto sette volte.

UNICUSANO FONDI-NARDO’ 2-1

UN. FONDI: Calandra, Galasso, Dinielli, De Martino (9’ st Sterpone), Tommaselli, Rinaldi, Ranceschi (42’ st Antonelli), Catinali, Nohman (24’ st Mazzei), Alleruzzo, Iadaresta. A disp.: Saitta, Pompei, Martino, Avallone, Tiscione, Meloni. All.: Mariani.
NARDO’: Chironi, Zinetti (23’ st Malcore), Cassano, Vicedomini, Lanzolla, Allegrini, Prinari, Rescio (28’ st Meleleo), Romeo, Aperi (37’ st Montinaro), Mancarella. A disp.: Liaci, Signore, Caporale, Gigante,, Oretti, Montinaro, Facecchia. All.: Ragno.
ARBITRO: Gentile di Seregno (Trasciatti-Carpi Melchiorre)
RETI: 13’ pt Romeo (N), 25’ pt (rig.), 16’ st Nohman (Uf)
NOTE: spettatori 250 circa, giornata calda. Al 20’ st espulso Dinielli (Uf) per somma di ammonizioni; ammoniti Dinielli, De Martino, Ramceschi (Uf), Lanzolla (N); recupero 3’ pt, 5’ st.