Latina a mano armata, sesta rapina in pochi giorni. Svaligiata panetteria Briciole

Con tutta probabilità sono sempre loro, due banditi che stanno seminando il panico tra le attività commerciali di Latina e che hanno messo a segno – giovedì notte – la sesta rapina a mano armata in pochi giorni. Solo alcuni secondi, il tempo di entrare a volto coperto da cappuccio e sciarpa, e un uomo alto e robusto ha puntato l’arma contro la cassiera della panetteria di via Isonzo. Con fare deciso verso la cassa ha poi estratto circa cento euro. Poi in fuga, pare, con un palo al volante di un auto scura che lo aspettava fuori dal locale. Dettagli forniti da uno dei panettieri che dal laboratorio è uscito sul retro per vedere cosa stava accadendo notanto l’auto. Sul posto sono poi sopraggiunte le guardie della sicurezza privata allertate dall’allarme fatto scattare successivamente al colpo. Per la cassiera c’è stato bisogno del pronto soccorso del 118.

Ora i carabinieri hanno maggiori indizi secondo i quali tutti gli ultimi colpi potrebbero avere gli stessi autori, visto che anche le modalità criminali messe in atto sono sempre le stesse. E poi anche le descrizioni dell’esecutore materiae delle rapine sono sempre le stesse. I militari, oltre alle testimonianze, cercano ora il fondamentale supporto delle immagini di tutte le videocamre di sorveglianza nei pressi dei luoghi dove sono avvenuti i colpi al Carrefour di via Lido, l’Md di viale Corbusier, ancora un Carrefour, Italcarni e un altron market vicino al quartiere Q5.