Si è chiuso il Criterium giovanile al Palaboxe di Latina

Si è chiuso il Criterium giovanile al Palaboxe di Latina

Il Palaboxe “Città di Latina” come tappa del pugilato del futuro. Il cammino del Criterium giovanile ha incontrato la Boxe Latina, per iniziare le selezioni regionali dell’evento che catalizza il lavoro di crescita dei vivai. Cento bambini partecipanti, almeno il doppio i genitori e gli amici. Il 30 aprile la struttura di via Aspromonte si è così trasformata in una sorta di villaggio olimpico, sia all’interno che all’esterno.

Entrambe le aree segnate da tracciati e percorsi per mettere alla prova i piccoli e le piccole del ring. Funicella, ostacoli, sacco, esibizioni sul ring. Punteggi da 1 a 100 per testare coordinazione, velocità, tecnica, abilità e destrezza. L’aspetto agonistico è andato di pari passo con quello ludico e aggregativo. L’idea del divertimento e disciplina di gara accompagnano l’iniziativa fortemente sostenuta dal settore giovanile della Fpi, coordinato da Stefania Iuppa. Unico obiettivo è la crescita del movimento partendo dal basso. A fine giornata tutti premiati, dagli atleti ai dirigenti delle società. Ben 9 i team presenti: onori di casa alla Boxe Latina, quindi Asd Pugilistica Italiana, Asd Santa Marinella Ring, Asd Pugilistica Volsca, Dimension Boxing Team, Gym Boxe Setteville Nord, Audax Cisterna Pisanti Team, Laima Team, Venus.

Nella stagione del sessantennio della fondazione, il presidente della Asd Boxe Latina 1956, Mirco Turrin, traccia un bilancio lusinghiero: “Ringrazio tutti per l’impegno svolto, staff, i genitori, ma soprattutto i nostri piccoli campioni, che si sono distinti per le ottime prestazioni. Complimenti a loro per come si sono impegnati e divertiti”. Si sono esibite tutte le categorie della boxe giovanile: Cuccioli (5-7 anni), Cangurini (8-9 anni), Canguri (10-11 anni), Allievi (12-13 anni).

Spettacoli ed emozioni garantite, degna cornice alla vigilia del prossimo evento targato Asd Boxe Latina 1956: la Grande Boxe Interregionale di venerdì 6 maggio con la sfida a tre Lazio-Umbria-Marche. Dagli Schoolboys agli Elite, per l’ennesima maratona, che avrà inizio alle 19 (ingresso € 10).

ULTIME GARE
Fine mese di combattimenti. L’ultimo in ordine di tempo a Cori, il 30 aprile. Il 60 kg Alessio Spinelli ha battuto nettamente Giorgio Pio D’Ammizio (Circolo Venturi). Nei giorni precedenti Matteo Conti (69 kg) ha conquistato a Torrenova la dodicesima vittoria in carriera (vs Gianluca Doddi della Setteville Nord), che lo porta ad un passo dalla categoria Elite. Nella stessa serata più sfortunata la prova Alessio Spinelli (vs Maio Fois, Casalbruciato); stesso discorso ad Anzio per Simone D’Antoni (60 kg, vs Stanislav Kampov Laurentino Boxe) ed il professionistica Riccardo “Binario” Battisti (superleggeri), che sul ring di Cave, ha ceduto ai punti a Michael “Lonewolf” Magnesi, vincitore del primo torneo neo-Pro. Pugili senza esclusioni di colpi (per il pontino forte e contusione al bicipite femorale, che ha condizionato il match).

Al termine delle sei riprese, grandi applausi del pubblico per entrambi. E’ stata protagonista anche la boxe competition, che prevede il contatto leggero. Nunzio Di Pirro ed Andrea Scacchetti alle selezioni regionali a Morena, dove i verdetti non hanno premiato la generosità dei ragazzi, ma lo spirito con cui sono saliti sul ring vale già una vittoria.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social