Nuova differenziata a Gaeta, ecco cosa cambia. M5S: “Meno ritiri, servizio peggiore e costi aumentano”

Nuova differenziata a Gaeta, ecco cosa cambia. M5S: “Meno ritiri, servizio peggiore e costi aumentano”

Da oggi 1° maggio cambia il calendario di raccolta differenziata dei rifiuti per le utenze domestiche. Quali le novità che si notano:

–          Per la raccolta degli scarti alimentari e organici i passaggi da giorni quattro scendono a giorni tre (martedì, giovedì e sabato);

–          Per la raccolta del vetro i passaggi scendono da giorni due a giorni uno (mercoledì);

–          Per la raccolta dell’indifferenziato, plastica e metallo, carta e cartoncino i passaggi rimangono a giorni due sia pure cambiando in parte i giorni rispetto all’attuale calendario.

Il nuovo calendario è funzionale “all’ottimizzazione del servizio porta a porta” così recita il comunicato del Comune.

Guardando il calendario si rimane sbalorditi nel richiedere ai cittadini di fare ulteriori passi avanti per attuare una vera e propria rivoluzione culturale tenendosi la frazione organica in casa per tre giorni consecutivi (da sabato a martedì) e i contenitori di plastica e metallo per cinque giorni consecutivi nonostante il volume (da giovedì a martedì) e anche l’indifferenziato per cinque giorni consecutivi, si pensi solo ai pannolini di bambini o degli adulti in casa (da lunedì a venerdì).

Se si vuole veramente migliorare il sistema si aumentano i passaggi o si riducono le distanze temporali dei passaggi.

Invece c’è solo una diminuzione dei passaggi che settimanalmente da dodici (due per giorno esclusa la domenica) scendono a dieci (lunedì e venerdì passaggi uno; martedì, mercoledì, giovedì sabato passaggi due) e quindi un peggioramento del servizio ancora più grave con l’avvicinarsi della stagione estiva comportante l’aumento sia delle temperature e sia della popolazione turistica.

Veramente si è fuori dalla realtà o peggio si vorrà nel prossimo futuro giustificare l’aumento della TARI giustificandolo con il potenziamento dei passaggi? D’altronde l’esperienza dell’estensione del porta a porta in Colle S. Agata, via America, Monte Tortona per una spesa ulteriore di € 151.890,00 (IVA inclusa) lo dimostra. Si parte con il sistema della “raccolta stradale organizzato” scelto dalla ditta nella sua offerta (in alternativa tra raccolta stradale organizzato o domiciliare porta a porta) per un determinato canone e poi con un aumento del costo si opta per l’alternativa del porta a porta modificando l’appalto in costanza del rapporto contrattuale.

Alla pagina seguente la determina con le nuove disposizioni in materia di raccolta differenziata

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]