Formia, bilancio di previsione finanziaria 2016 – 2018: sì in Consiglio comunale

Formia, bilancio di previsione finanziaria 2016 – 2018: sì in Consiglio comunale

Aggiornamento ore 14.12 – Il Consiglio comunale ha approvato il Documento Unico di Programmazione e il Bilancio per il triennio 2016-2018. Il via libera (Voto favorevole di quattordici Consiglieri comunali di maggioranza. Contrari Udc, Idea Domani e l’unico consigliere di Forza Italia presente Gianluca Taddeo ndr), è arrivato al termine di una seduta durata circa sei ore durante la quale l’Assise ha votato anche il Programma Triennale delle Opere Pubbliche e una serie di atti importanti per il futuro della società “Formia Rifiuti Zero”: il Piano Industriale, la modifica dello Statuto e l’aumento del capitale sociale. La maggioranza ha votato compatta. Respinti gli emendamenti dell’opposizione, la gran parte dei quali giudicati inammissibili dal collegio dei revisori.

Anche gli altri punti all’ordine del giorno sono stati tutti approvati.

Consiglio comunale di Formia

Consiglio comunale di Formia

In prima battuta è stato discusso il punto relativo alla pianificazione delle opere pubbliche per il prossimo triennio. Il bilancio finanzia opere per 700 mila euro. Due milioni e 70 mila euro l’importo complessivo dei mutui previsti. Sul fronte infrastrutture 420 mila euro saranno destinati all’adeguamento della ex Formia-Sparanise e 500 mila euro alla messa in sicurezza e tombinamento di via Delle Vigne. Trecento mila euro serviranno alla realizzazione di nuovi parchi giochi e all’adeguamento di quelli esistenti. Altri 100 mila saranno invece destinati all’auditorium “Vittorio Foa”; 200 mila euro alla messa in sicurezza di via Salso; 70 mila euro al seggio di Maranola; 300 mila euro al completamento di alcuni tratti di condotte idriche e 250 mila euro ad incarichi di progettazione.

Per il corrente, sono previsti: 50 mila euro per l’adeguamento della palestra Fabiani; 80 mila euro per la realizzazione di una pensilina al capolinea dei bus presso il molo Vespucci; 50 mila euro per l’installazione al porto di scivoli per il varo l’e alaggio delle imbarcazioni; 390 mila euro per la manutenzione e cura del patrimonio comunale; 30 mila euro per l’installazione di info-point turistici e 50 mila euro per il completamento dell’area archeologica di Vindicio.

Si è quindi passati alla discussione degli atti inerenti la “Formia Rifiuti Zero”. Al termine del dibattito, introdotto dalla relazione dell’assessore alla Sostenibilità Claudio Marciano, il Consiglio comunale ha votato il nuovo piano industriale e l’aumento di 500 mila euro del capitale sociale della società dei rifiuti che sale ora a circa 670 mila euro. Ciò consentirà alla FRZ di accedere al credito bancario, condizione necessaria per l’acquisto di una nuova flotta mezzi del valore di oltre due milioni di euro. L’operazione garantirà la riduzione dei costi di servizio e il miglioramento della qualità tecnica ed ecologica dei mezzi, oltre ad incrementare il patrimonio indiretto del Comune proteggendo la città e il servizio da appetiti speculativi, sempre dietro l’angolo quando si parla di rifiuti. Il Piano Industriale 2016 segna una riduzione di 27 mila euro del costo del servizio rispetto all’anno precedente, il mantenimento dei livelli occupazionali, l’introduzione di innovazioni come la differenziata nei mercati e la tariffazione puntuale in alcuni quartieri della città.

A PAGINA 2 IL COMMENTO DEL SINDACO, DEGLI ASSESSORI MARCIANO E TREGLIA. E IL VOTO SUL BILANCIO

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]