Il Formia vicino al ritorno in Eccellenza, vince anche il Gaeta: il resoconto del week end

Il Formia vicino al ritorno in Eccellenza, vince anche il Gaeta: il resoconto del week end

Due vittorie e due sconfitte. Così si chiude la domenica calcistica di Formia, Gaeta, Itri e Città di Minturnomarina impegnate nei campionati di Promozione ed Eccellenza. Risultati di diverso peso specifico, diverso significato, e che hanno diverse prospettive con vista sul futuro.

FORMIA-REAL CASSINO 5-1

Promozione, 31a giornata Girone D

Formia-Real Cassino

Formia-Real Cassino

Una risposta da grande squadra, di quelle che spazzano via dubbi e incertezze e che possono dare la spinta decisiva per le ultime fatiche stagionali. In molti, a Formia, temevano il possibile contraccolpo psicologico per la squadra di Rosolino dopo il pesante 0-4 subito a Roma nella semifinale di ritorno di Coppa Italia (con la conseguente eliminazione) contro il Real Colosseum in una delle gare più discusse dell’intera annata calcistica. E invece, col carattere delle occasioni da non fallire e con la voglia di urlare al campionato la propria supremazia, la banda biancazzurra ha letteralmente travolto il Real Cassino allo stadio Comunale di Maranola per 5-1, in una partita che, tra l’altro, non si preannunciava affatto facile anche dal punto di vista ambientale.

Cinque gol che sanno di schiaffo al campionato e alle residue ambizioni di rimonta del Sermoneta, crollato a dir poco inaspettatamente in casa dell’Arpino per 6-2. A questo punto, quando mancano tre tappe al traguardo, i punti di vantaggio del Formia sui diretti inseguitori è di cinque punti. Un bottino niente male, che apparentemente mette al riparo i biancazzurri da ribaltoni al momento più remoti. Apparentemente, appunto, perché mercoledì a Sermoneta c’è uno scontro diretto che ha il sapore di una finale. Ci si gioca tutto: in caso di vittoria dei padroni di casa, si riaprirebbe infatti tutto. Se il Formia riuscisse a strappare i tre punti, invece, scatterebbe la festa promozione. Un incontro tutto da vivere.

ECCELLENZA

33a giornata, Girone B

CITTA’ MONTE SAN GIOVANNI CAMPANO-GAETA 2-3

Sarà anche stata inutile ai fini della classifica, con i playout ormai certi ma, dopo il bel pareggio contro la capolista Ciampino dello scorso turno di campionato, per il Gaeta è arrivata un’altra ottima prestazione e, grazie al 3-2 in casa del Monte San Giovanni Campano, i biancorossi salgono a 29 punti, tornando così davanti al Minturnomarina, risultato importante per la lotta al playout casalingo. Una risposta importante che mette gli uomini di Melchionna in vantaggio in vista dell’ultima gara di campionato.

CITTA’ MINTURNOMARINA-COLLEFERRO 0-1

Ci si aspettava un Minturnomarina carico e voglioso di continuare a vincere, dopo il bel successo per 4-2 in casa del Lariano. E invece è arrivata una brutta sconfitta in casa contro il Colleferro per 0-1. Uno stop che costa ai minturnesi il sorpasso da parte del Gaeta e un playout in trasferta che si concretizza sempre di più. I rossoblu si avvicinano all’ultima giornata con uno svantaggio di due punti rispetto ai biancorossi, non proprio una posizione incoraggiante.

ITRI-ARCE 1-2

Le motivazioni nel calcio sono tutto o quasi, e la dimostrazione lampante della veridicità di quest’affermazione è l’Itri, il cui digiuno di vittorie dura da tre partite. Dopo lo 0-0 casalingo contro il Lido Dei Pini, per la formazione itrana  arrivata una sconfitta sempre in casa contro l’Arce per 1-2. Non proprio il modo migliore per salutare i proprio tifosi dopo una stagione lunga e comunque positiva.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]