Direttiva Bolkestein: incontro allo YMF di Gaeta con il CNA

Direttiva Bolkestein: incontro allo YMF di Gaeta con il CNA

Ieri pomeriggio (venerdì 23 aprile) in occasione dello Yacht Med Festival, di Gaeta, è stata organizzata una conferenza da parte della CNA per discutere le misure messe in campo per poter scongiurare la direttiva Bolkestein ed aiutare il futuro del settore nautico e dei balneatori.

cna a gaeta aprile 2016 YMFAll’appuntamento erano presenti Antonello Testa, direttore provinciale CNA Latina e vice presidente Camera di Commercio di Latina, l’on. Marco Miccoli primo firmatario della proposta di legge sulla cantieristica nautica,Cristiano Tomei coordinatore nazionale CNA Balneatori e Valentina Di Berardino responsabile nazionale CNA Produzione.

“Il primo ringraziamento per gli enormi passi avanti fatti a livello nazionale per la tutela di questo particolare settore vanno a Cristiano Tomei (coordinatore nazionale CNA Balneatori) – afferma Antonello Testa, direttore della CNA di Latina – che con il suo lavoro è riuscito a portare all’attenzione parlamentare una problematica che interessa centinaia di operatori locali. Siamo felici che l’On. Miccoli abbia preso a cuore questa tematica e presentato una proposta di legge in merito. Il numeroso pubblico presente testimonia l’importanza di questa iniziativa che punta, partendo dal basso, a cambiare una direttiva che disincentiva chi ha voglia di investire su questo territorio”.

“La proposta di legge punta a garantire chi ha investito e chi vorrà investire in questo settore – ha affermato l’on. Marco Miccoli -. Insieme alla CNA faremo di tutto affinché questa proposta venga votata in Parlamento e affinché le concessioni siano di minimo 30 anni fino ad un massimo di 80. Vogliamo questo per garantire chi, come molti operatori della provincia di Latina, hanno investito in strutture e adesso si sentono insicuri di poter avere il tempo necessario per poter rientrare nell’investimento”.

“Continueremo senza indugio a sostenere in Italia e in Europa la proroga di almeno 30 anni e l’uscita dalla direttiva Bolkestein per le attuali imprese balneari italiane – ha affermato Cristiano Tomei, coordinatore CNA Balneatori Nazionale -. Con le regioni, ed in particolare con la Regione Lazio, abbiamo già aperto e continueremo ad avere un confronto costruttivo su questi temi di carattere nazionale ed in particolare su quelli territoriali che riguardano gli strumenti di programmazione per il comparto costiero improntati sulla legalità e sulla tutela dell’onesto lavoro che le piccole imprese laziali portano avanti da sempre. La proposta di legge e e l’impegno dell’On. Miccoli vanno proprio in questa direzione”. 

A chiudere gli interventi c’è stata la presentazione del rapporto del settore nautica da parte di Valentina Di Berardino responsabile nazionale CNA Produzione ed i saluti di Vincenzo Zottola in rappresentanza della Camera di Commercio di Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social