Referendum Trivelle, i dati dalla Provincia di Latina

Referendum Trivelle, i dati dalla Provincia di Latina

Si è svolto ieri il referendum abrogativo sulle trivelle. Il quorum come tutti sappiamo non è stato raggiunto e quindi la consultazione referendaria è invalidata come previsto dalla Costituzione.

REFERENDUM IN PROVINCIA – Provando a fare un focus sulla Provincia di Latina, si nota abbastanza facilmente che il dato dell’affluenza è più basso rispetto a quello generale. I dati definitivi, visualizzabili sul sito del Ministero dell’Interno, mostrano come l’affluenza, compresi i voti degli italiani all’estero, è stata appena superiore il 31%, solo del 27,3% in Provincia di Latina. Dato più basso anche rispetto alla media dell’affluenza regionale arrivata al 32%. Più alta, rispetto al dato generale, la percentuale del “Sì”. Su scala nazionale fermo all’85,8% mentre a livello provinciale arrivato addirittura all’87,7%.

AFFLUENZA – L’affluenza massima è stata registrata nel Comune di Aprilia dove hanno votato ben 34,1% degli aventi diritto. A seguire la classifica dei Comuni che hanno dimostrato una maggiore sensibilità al quesito proposto con percentuali di affluenza superiori al 30% solo Itri con il 32,2% e il capoluogo di provincia con il 30,4%. Tutti gli altri trenta Comuni sotto la soglia del 30%. Tra questi, ha registrato la percentuale di affluenza più bassa in assoluto Sonnino con il 15%, seguito da Roccagorga con il 16,8%.

I PIÙ SENSIBILI AL “SI” – Entrando nel dettaglio del “Sì”, sono stati solo tre i Comuni della Provincia che hanno votato con percentuali superiori al 90% per l’abrogazione della norma materia di quesito referendario. La percentuale più alta in assoluto è stata registrata a Ventotene, che essendo un isola, evidentemente ha sentito particolarmente le tematiche ambientali, con il “Sì” che si è attestato al 95,8% su un’affluenza però risicata del 20,5% degli aventi diritto. A seguire la classifica dei Comuni che hanno votato in massa per l’abrogazione Aprilia con una percentuale del 90,6%, ancora più dietro Monte San Biagio con il 90,2%, anche se con un’affluenza al di sotto del 20%.

I DATI DEL CAPOLUOGO – Più lineare al dato generale quello di Latina. Nel capoluogo, come abbiamo già evidenziato si sono recati alle urne il 30,4% degli aventi diritto che hanno votato per l’87,3% per il “Sì” e per il restante 12,7% per il “No”. A livello provinciale, malgrado l’affluenza molto bassa, oltre l’1% di coloro che sono andati ai seggi hanno deciso di votare scheda bianca o annullare il voto. Rispettivamente sono state 604 le schede lasciate bianche e 893 quelle annullate. 6 quelle non assegnate o contestate.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social