Aiuta i migranti a Itri, bastonate in testa ad una giovane di Scauri

Aiuta i migranti a Itri, bastonate in testa ad una giovane di Scauri

Aggredita alla testa con un bastone perchè impegnata a sostegno dei rifugiati e degli immigrati. Una incredibile storia accaduta a Minturno, in un clima sempre più teso sulla questione immigrazione. Una storia raccontata dalla diretta interessata con un post su facebook. Lei è Sabrina Yousfi, che insegna italiano nel sistema ministeriale di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati (Sprar) di Itri. Insomma una ragazza impegnata nel sociale e in particolare sull’emergenza immigrazione che anche nel Golfo ha visto aumentare i soggiorni di rifugiati politici.

Nella serata di mercoledì stava rientrando a casa e, una volta avvicinatasi alla propria auto, dopo una serata presso il locale La Birretta di Scauri, per assistere alla presentazione del programma elettorale del candidato sindaco a Minturno Franco Valerio, è stata colpita violentemente al capo da una bastonata, come lei stessa racconta su facebook: “Ieri sera verso l’una di notte, nel parcheggio della Birretta, sono stata aggredita da una persona sconosciuta. Ho ricevuto un colpo in testa con una mazza, si presume di legno. Sto bene, sono stata in ospedale, ma ho solo un grosso bernoccolo”.

Il movente del folle gesto dovrebbe essere quello razziale e politico da parte di chi non digerisce l’impegno della giovane attivisita al fianco dei migranti e lo si capisce dal finale del post nel quale tra le altre cose si fa riferimento a biglietti intimidatori. “Prima di questo evento – conclude Sabrina – ho trovato due bigliettini carini sotto casa di mia madre. Minacce perchè aiuto i migranti. Beh continuerò sempre ad aiutare i migranti. Vigliacco, vigliacco che non sei altro. Io sto dalla parte dei diritti umani non mi spaventi”.

Ma come detto sul tema migranti la tensione è ai massimi livelli. Già nei mesi scorsi addirittura un deputato della Lega Nord aveva promesso una interrogazione parlamentare sull’aiuto ai migranti nel Comune di Minturno, solleciato dal movimento Sovranità sudpontino.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
.uffa { text-align: center; } .inner { display:inline-block; }