Sparatoria al Circeo, Zof torna libero

Sparatoria al Circeo, Zof torna libero

Annullata l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Alessandro Zof. Il 32enne di Latina, indagato e arrestato con l’accusa di essere l’autore del duplice tentativo di omicidio compiuto il 6 marzo scorso a San Felice Circeo, è stato fatto tornare in completa libertà dal Tribunale del Riesame. I giudici capitolini, accogliendo il ricorso presentato dagli avvocati Alessia Vita e Giancarlo Vitelli, hanno ritenuto che gli “elementi indiziari raccolti” a carico del giovane “non raggiungono la soglia della gravità che legittima l’adozione della misura restrittiva”.

A marzo, fuori dall’American Bar, in viale Europa, vennero feriti gravemente a colpi di pistola i terracinesi Roberto Guizzon e il nipote Alessio De Cupis. Alla luce soprattutto delle dichiarazioni della fidanzata di quest’ultimo e di quelle dello stesso Guizzon, Zof finì in manette. Ora però il colpo di scena. La difesa ha insistito sul fatto che non vi fossero elementi certi per indicare il 32enne come autore dell’agguato. E sulla notte di sangue torna il mistero.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]