Le arti marziali a San Felice Circeo contro violenza e bullismo

Nella cornice suggestiva del centro storico di San Felice Circeo, il 2 aprile, nella cerimonia degli eventi sportivi primaverili patrocinata dal Comune e presentata dai “Noce Moscato”, si sono esibiti i campioni italiani di taekwondo wtf e kickboxing diretti dal maestro 6°Dan Pietro Iadevaia, pluricampione internazionale, medagliato europeo, ex atleta della nazionale italiana taekwondo, candidato alle Olimpiadi di Sydney, oggi responsabile centro Italia settore nazionale taekwondo Csen-Coni.

“Siamo nelle piazze – ha dichiarato Iadevaia -, per contrastare un fenomeno dilagante quello del bullismo e della Violenza, basti pensare al recente episodio di una ragazza 30enne romana violentata nella pineta da un extracomunitario. A volte le arti marziali vengono viste come disciplina di nicchia, ma oggi io, avendo girato il mondo da Atleta Azzurro, posso dire che intraprendere uno sport che dia disciplina è il primo passo per formare psico-fisicamente una persona, di ogni età. Ho visto, tra i nostri corsi di San Felice Circeo, di Latina (centro sportivo Parisi) e di Borgo Vodice-Sabaudia (palestra scolastica), bambini insicuri, aumentare la propria autostima, gli aggressivi, calmarsi, donne con ansie, acquisire l’equilibrio interiore e padri di famiglia indossare una corazza indistruttibile, ecco cosa facciamo nei nostri corsi”.


Già attivi su tutto il territorio della provincia con il progetto “Io mi difendo”, il team del maestro Pietro Iadevaia insieme ai gestori del Lido L’Oasi Beach del Circeo stanno collaborando per creare un “oasi” sportiva-ricreativa con corsi di difesa personale, taekwondo wtf, muaythai, avviamento allo sport e cardiofitness nella spiaggia del Circeo. Si ringrazia l’Amministrazione Comunale di San Felice Circeo, il coordinatore nazionale taekwondo Csen M° Maurizio D’Oriano, il gruppo giovanile i “Noce Moscato” intrattenitori, presentatori, gli intervenuti, i giornalisti, e i genitori delle squadre del Team Iadevaia.