Sedicini anni di reclusione per cumulo di pena, in carcere truffatore seriale di Fondi

Stavolta la giustizia gli ha presentato il conto. Ed era inevitabile che andasse a finire in questo modo. Il truffatore seriale C. P., 50enne del posto, già ristretto in regime di detenzione domiciliare, è stato tratto in arresto nella giornata di ieri dai carabinieri della locale Tenenza, in ottemperanza all’ordine di esecuzione di espiazione di pena detentiva, a seguito di revoca della detenzione domiciliare, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma.

Il prevenuto ha ingannato nel corso degli anni numerosissime persone, proponendo allettanti finanziamenti, in realtà mai concessi, ottenendo, in cambio, cospicue somme di denaro, quali provvigioni. L’uomo dovrà scontare, per cumulo, la pena complessiva di anni 16, mesi 10 e giorni 20 di reclusione, poiché ritenuto responsabile del reato di truffa. L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Roma-Rebibbia per l’espiazione.