Lenola, “La Coturnice” vince davanti al Tar di Latina

Lenola, “La Coturnice” vince davanti al Tar di Latina

La concessione per gestire l’azienda faunistico-venatoria di Lenola resta saldamente nelle mani dell’associazione “La Coturnice”. Il Tar di Latina, in parte ritenendolo inammissibile e in parte infondato, ha respinto il ricorso presentato da 32 cittadini contro il rinnovo della concessione stessa, disposto dalla Provincia il 24 luglio dell’anno scorso. “La Coturnice” può così tranquillamente continuare a occuparsi dell’azienda fino alla fine del 2020, mentre i ricorrenti sono stati condannati a pagare tremila euro di spese legali all’associazione e altrettanti alla Provincia.

tar-latinaSecondo i 32 cittadini la proroga della concessione doveva essere annullata perché l’ente di via Costa non aveva provveduto a chiedere a tutti i proprietari dei terreni compresi nell’azienda, estesa su 1371 ettari, se intendevano continuare a permettere l’utilizzo dei loro beni a fini venatori. I giudici amministrativi hanno invece specificato che, trattandosi di un rinnovo, non era l’ente a dover fare tali richieste, ma eventualmente i proprietari dei terreni a ritirare l’assenso all’uso dei suoli. Escluse dal perimetro aziendale le aree di proprietà del Comune di Lenola, come chiesto dall’ente locale, il rinnovo della concessione è stato così avallato.

Il Tar ha inoltre specificato che 31 ricorrenti su 32 non erano legittimati a presentare il ricorso, non avendo un interesse diretto nella vicenda.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social