Fanno saltare la cassa continua dell’Eurospin, colpo da 40mila euro

Colpo da capogiro ai danni dell’Eurospin posizionato al chilometro 80,800 della Pontina, proprio di fronte lo stabilimento della Plasmon. Mancava una manciata di minuti alle 4 della notte tra venerdì e sabato quando una banda ben organizzata ha raggiunto l’esercizio commerciale. I malviventi hanno forzato la porta d’emergenza laterale e poi – così come è visibile dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza – si sono mossi velocemente verso la cassa continua, posta vicino l’entrata principale dell’Eurospin. Dopo averla sigillata con del nastro adesivo, l’hanno riempita di gas (probabilmente di acetilene) e poi l’hanno fatta saltare. Un boato che permesso loro di mettere le mani sul bottino e poi scappare a folle velocità.

L’allarme si è attivato subito ma l’azione dei ladri è stata fulminea. Quando l’Eurospin della Pontina è stato raggiunto dal personale di sicurezza e dai titolari i malviventi avevano già fatto perdere le loro tracce. Stando ad un primo accertamento, con un bottino che sembra sfiorare i 40mila euro.


Lungo la Pontina si sono portati anche gli uomini della Questura, a cominciare dagli agenti della Squadra Volante, fino agli investigatori della polizia Scientifica, che hanno svolto tutti gli accertamenti di rito utili per dare un nome ed un volto ai responsabili.

Non è la prima volta che questa attività viene presa di mira dai ladri. La posizione piuttosto isolata e l’ottima via di fuga rappresentano dei grandi vantaggi per i malviventi.