M5S Aprilia: “Stazione di Campo di Carne in stato di degrado e abbandono”

“Oltre a sollecitare la nostra Amministrazione a fare un giro ricognitivo per le vie ed i parchi del centro cittadino, ci aspetteremmo che di tanto in tanto si posassero gli occhi anche sulle varie realtà in cui vive la periferia e, per questo, vorremmo segnalare la situazione attuale di degrado e totale abbandono della stazione di Campo di Carne”.

Lo denunciano i Grillini Apriliani – Attivisti del Movimento 5 Stelle.


Dalla metà del mese di settembre 2014, nel parcheggio della Stazione di Campo di Carne, è stato aperto un cantiere che ne occupa una parte mentre un’altra parte, sempre del parcheggio, è stata riservata al personale RFI che lavora al cantiere facendo diminuire sensibilmente il numero dei posti auto; la finalità di detto cantiere è la realizzazione di apparati centrali computerizzati multistazione ed il termine dei lavori sarebbe stabilito per la metà del mese di agosto prossimo venturo.

In aggiunta al citato disagio va aggiunto anche che arrivare in Stazione con la propria auto è diventata una scommessa che i pendolari giocano tutti i giorni. Da via del Genio Civile, direzione Campo di Carne, all’inizio del cavalcavia, si dirama la “strada” che porta al parcheggio, ma definirla strada è un eufemismo, infatti sembra più un percorso bellico disseminato di mine antiuomo esplose; il percorso è segnato da profondi crateri formatisi proprio nel centro della strada, rendendo la viabilità simile ad una gimkana data anche la presenza di auto che si è costretti a parcheggiare su un lato della via per la contingente carenza di posti auto. Come se non bastasse, il senso di marcia per l’entrata e l’uscita non è segnalato e spesso ci si trova nella possibilità di provocare un incidente frontale con auto che sbagliano la direzione.

Tutto il quadro è incorniciato dal parcheggio, oseremmo dire “selvaggio”, dei grandi Tir che entrano, escono o sostano da e verso la vetreria ivi presente e che occupano gran parte dell’inizio della “strada” della stazione, limitando la visuale ai veicoli in transito da qualunque direzione essi provengano.
Vorremmo sapere se la nostra Amministrazione è al corrente di questa situazione e se si può impegnare per limitare i disagi e magari prevenire tragici incidenti”.