Variante Malvaso, udienza preliminare fissata il 20 luglio

Il cantiere sequestrato in via Piave: la cosiddetta Variante Malvaso

Fissata l’udienza in cui il giudice Pierpaolo Bortone dovrà decidere sulle richieste di rinvio a giudizio formulate dal pm Gregorio Capasso per sei imputati nell’inchiesta sulla variante Piave. Il caso verrà affrontato in aula il prossimo 20 luglio e a rischiare un processo sono l’ex assessore all’urbanistica del Comune di Latina, Giuseppe Di Rubbo, il consigliere comunale e costruttore Vincenzo Malvaso, il dirigente comunale Ventura Monti, i due tecnici comunali Marco Paccosi e Fabio De Marchi, e il progettista e direttore dei lavori Antonio Petti. Ipotizzati i reati di falso, abuso d’ufficio e violazioni delle norme urbanistiche.

La palazzina realizzata da Malvaso in via Piave non sarebbe così altro che il frutto di una serie di forzature. Deciderà il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina.