Lesioni colpose gravi, a giudizio il titolare di “Villa Lucia” a Monte San Biagio

Il Tribunale di Latina

Lesioni colpose gravi. Con quest’accusa la titolare della casa di riposo “Villa Lucia” di Monte San Biagio è stata rinviata a giudizio dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Mara Mattioli. E il processo è fissato per il prossimo 14 dicembre.

Nella casa di riposo, nell’estate 2013 venne ospitato il ponzese Salvatore Mazzella, di 89 anni. Quando una delle due figlie andò a trovarlo l’anziano versava però in gravi condizioni e in stato di coma. Mazzella venne così ricoverato all’ospedale di Terracina, la figlia presentò una denuncia e il sostituto procuratore Gregorio Capasso ritenne che la responsabilità dell’accaduto fosse della responsabile della casa di riposo, struttura non adatta per chi aveva bisogno di particolari cure come Mazzella.


Per la responsabile di “Villa Lucia” venne così formulata l’accusa di lesioni colpose gravi, mentre per i tre figli della vittima venne avanzata l’ipotesi di abbandono di incapace. Quest’ultimi, però, sono stati prosciolti dal giudice Mattioli.