Volley B1m, l’Hydra Volley Latina vince la prima di sette finali

Volley B1m, l’Hydra Volley Latina vince la prima di sette finali

CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA – BCC VOLLEY LEVERANO = 3-1
(25-18; 23-25; 25-18; 25-19)

HYDRA VOLLEY LATINA: Bigarelli A. , Calcabrini , Razzetto 10, Fortunato 13, Bigarelli L. 18, Quartarone 1, Roberti 23, Di Belardino 7, De Fabritiis, Sorgente (L). n.e. D’amico, Caputo, Rondoni.1° all. Pozzi, 2° all. Schivo
LEVERANO: Percolo 9, Laterza 3, Sergio 15, Orefice 20, Serra 8, Lezzi 4, Firenze 2, Franco (L1), Di Mastrogiovanni (L2). n.e. Paladini, Cagnazzo, Savina.1° all. Zecca.
Arbitri: Casacci, Allegrini.
Hydra: Bv 3, Bs 13, M 18
Leverano: Bv 7, Bs 11, M 4
Durata set: 24’, 28’, 22’, 26’.

La Cis Hydra Volley Latina si aggiudica la prima delle sette finali, così ribattezzate dal proprio tecnico Pozzi,  rimaste da qui alla fine del campionato, avendo la meglio su una coriacea BCC Leverano che ha messo molte volte in difficoltà la squadra del capoluogo pontino, prima di alzare bandiera bianca. L’Hydra ha fatto valere più di ogni altra cosa quello che è uno dei suoi punti di forza maggiori, il muro, con i suoi due centrali, Fortunato e Razzetrto, come mattatori, dove in alcune occasioni si è rivelato essere insuperabile e soprattutto fondamentale per poter ricostruire i propri attacchi per bucare la difesa dei salentini.

Buon inizio senza sbavature per la formazione pontina, che accelera subito con un buon servizio che produce due aces e porta l’Hydra sull’8-3, grazie anche alla buona distribuzione del regista Quartarone che smarca con precisione i suoi attaccanti che non deludono e fanno in modo che lo score aumenti fino al 14-8 e successivo 16-9 con un muro di Razzetto su Orefice. Al rientro la Cis accusa un poco sul servizio di Percoco che fa due aces consecutivi e accorcia le distanze, 17-13. Si procede rispettando i cambi palla, fino ad un break pontino che porta le squadre sul 21-15 Hydra, punteggio che già ha sapore di chiusura set, cosa che avviene in breve tempo sul 25-18. Partenza equilibrata nelle prime battute del secondo set, prima di un break Hydra che si porta 5-3 e subito raggiunta, ma riesce comunque a girare sopra nella prima sosta, 8-7. Tornati in campo, Leverano trova tre punti consecutivi e il sorpasso, 10-9: ma l’Hydra non molla e riacciuffa i salentini sul 12 pari. Poco dopo ci pensa il servizio di Bigarelli L. e il muro di Razzetto a far andare ancora l’Hydra e portarla alla seconda sosta sul 16-14 sopra. Orefice poco dopo tiene i suoi attaccati al match, il gioco in queste fasi non offre particolari emozioni, l’Hydra non riesce ad allungare come vorrebbe, il Leverano fa la sua partita mettendo spesso in difficoltà la ricezione pontina e pareggiando i conti sul 19 pari, allungando in seguito con un muro di Laterza sul 21-19.

L’Hydra le prova tutte , anche il cambio di diagonale che produce il pareggio ma poco dopo Leveranno con un attacco vincente ed un fallo in attacco fischiato a Roberti, fa suo il set sul 25-23 pareggiando i parziali. Leverano inevitabile, prende fiducia dalla vittoria del set e inizia bene anche il terzo set, 3-1 ma subito c’è il ritorno dell’Hydra che va sul 5-4 grazie al proprio muro: la partita però non decolla e neanche la formazione di Pozzi, Leverano è lì appiccicata e prova a dare dei dispiaceri ai colleghi di Latina che tentano di tirare fuori tutto quello
che hanno portandosi sul 13-10. Fortunato e compagni sanno quanto è importante il match e provano ad accelerare, 16-12 prima e successivo 19-15 cercando di arrivare in acque più tranquille. Ed infatti le cose vanno in questo senso, Leverano sbaglia molto al servizio ma il muro dell’Hydra è più incisivo e determinante, ed è su questo fondamentale che costruisce il suo vantaggio e la chiusura del set sul 25-18 proprio con un
block-in di Quartarone su Sergio.

Nel set successivo partenza di nuovo equilibrata ma con Roberti al servizio, la Cis allunga fino al 7-4 costringendo il coach pugliese Zecca a chiamare tempo per riordinare le idee ai suoi,  che infatti eseguono in campo i sui dettami impattando poco dopo lo score. E’ l’Hydra a girare avanti di uno al primo time out tecnico, gli arbitri ne combinano delle belle da ambo le parti, i ragazzi di Pozzi si innervosisco e Leveranno ne approfitta portandosi in vantaggio, 11-10, ma in poco tempo l’Hydra ribalta la situazione e allunga andando a girare sul 16-13 a proprio favore con Roberti scatenato. Al rientro la formazione pontina è fermamente decisa a chiudere presto il match e sempre con il muro continua a fare punti, 23-17 con attacco spaventoso di Bigarelli che è il preludio alla chiusura del set e dell’incontro che avviene sul 25-19 con un fallo a muro del Leveranno. Buona vittoria ma soprattutto importante, in quanto riavvicina e non poco la Cis Hydra alle posizioni alte della classifica, le permette di trascorrere la sosta di Pasqua in tranquillità e preparare al meglio le prossime decisive sfide che la vedono alla ripresa del torneo di scena in Sicilia sul campo dell’Ancona&Palmizio Brolo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]