La premiazione della II edizione del Premio Cajeta

La seconda edizione del Premio Cajeta, che si è tenuta lo scorso 6 marzo, presso la Sala centrale dell’hotel Serapo, si è confermata una manifestazione ricca di emozioni e di grande partecipazione di pubblico.

Quest’anno, sono state premiate donne che hanno raggiunto l’eccellenza in alcuni e selezionati ambiti lavorativi.


Anche l’amministrazione, che ha patrocinato l’evento, ha voluto rendere merito alle premiate omaggiandole con una riproduzione del follaro, antica moneta del Ducato di Gaeta.

Hanno ricevuto il Premio Cajeta II ed.

per  la Medicina

Parrella Paola

per la Ricerca Scientifica
Vaudo Ersilia

Di Ciaccio Anna

per la Cultura
Valente Lucia

per lo Spettacolo
Di Tucci Simona – sezione danza
Scialdone Fatima – sezione teatro
Rivale Tiziana – sezione canto

Questo forte impatto emozionale e partecipato, ha rafforzato la convinzione dell’Associazione che, le finalità ispiratrici del Premio Cajeta, rappresentano un importante valore da condividere con la comunità cittadina e in particolare con le nuove generazioni.

Una nota a parte, va dedicata al ringraziamento dell’associazione a Valeria Favi, Francesca Di Puccio, Piera Salipante, per l’impegno morale e solidale dimostrato e per quello che hanno saputo sollecitare a favore di una importante iniziativa di solidarietà.

Nel corso del loro intervento la commozione è stata per tutti i presenti un momento di profonda riflessione.

Una luce puntata sulla partecipazione del Maestro Umberto Scipione, come ospite d’onore in una manifestazione tutta dedicata alle donne, ha piacevolmente dato merito ad un’eccellenza al maschile della nostra città.

L’appuntamento per tutti è alla prossima edizione.