Sparatoria al Circeo, ferite gravemente due persone

Sparatoria al Circeo, ferite gravemente due persone

Aggiornamento ore 23 – Sparatoria poco prima delle tre di questa mattina in viale Europa, lungomare di San Felice Circeo, di fronte l’American Bar. Due sono le persone rimaste ferite gravemente e che d’urgenza sono state trasportate rispettivamente all’ospedale Fiorini di Terracina e al Santa Maria Goretti di Latina, uno con una ferita all’addome, l’altro alle gambe. Si tratta di Roberto Guizzon, 47enne (destinatario nell’ottobre scorso di un provvedimento dell’autorità giudiziaria nell’ambito dell’operazione antidroga denominata “Melody) e di  Alessio De Cupis di 29 anni, zio e nipote entrambi di Terracina. Almeno otto i colpi di arma da fuoco sparati da una pistola 9 mm. Aggressori in fuga. Sul posto gli agenti del commissariato di Terracina coordinati dal dirigente Bernardino Ponzo ed i carabinieri della stazione di San Felice Circeo.

Le indagini proseguono a tutto campo anche con l’acquisizione dei filmati delle telecamere interne del locale e di quelle comunali. Si cerca di capire se sia scoppiata una lite all’interno dell’American Bar oppure se le persone ferite siano state raggiunte all’esterno, in un secondo momento da chi materialmente ha poi sparato. Panico tra i presenti. Sono stati alcuni ragazzi che erano nel locale a prestare i primi soccorsi in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118. Alcune persone sarebbero già state ascoltate dagli inquirenti. Sul posto anche la scientifica che fino alle 5 del mattino ed oltre ha effettuato i rilievi repertando i bossoli ed altro materiale rinvenuto nell’area della sparatoria. Repertati anche gli indumenti rinvenuti sulla spiaggia. Poi le misurazioni della strada per capire la dinamica dell’agguato.

Stando ad una prima ricostruzione dell’accaduto zio e nipote si trovavano in strada forse in procinto di attraversare verso il mare. Sarebbe poi arrivata una macchina da cui sarebbe scesa una sola persona che ha fatto fuoco. Il 29enne è stato colpito ed è caduto a ridosso del muretto mentre lo zio ha cercato di fuggire in spiaggia. Colpito però da 4 colpi è caduto rimanendo sulla sabbia. Quindi il ricovero d’urgenza presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina dove gli sono stati estratti i colpi. Il 29enne inizialmente ricoverato al Fiorini è stato poi trasferito a Latina sembra per complicazioni vascolari.

Fotogallery aggiornata a pagina 2

Pagina: 1 2

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]