Pista ciclabile, l’associazione “Cambia Sabaudia” chiede: “Un tavolo di confronto”

Pista ciclabile, l’associazione “Cambia Sabaudia” chiede: “Un tavolo di confronto”

L’Associazione Culturale e di formazione sodale-economico “Cambia Sabaudia”, dopo 2 mesi dalla lettera protocollata in Comune di Sabaudia il 31.12.2015, a firma del Segretario PD Piroli, del Segretario Conservatori e Riformisti Fogli, del portavoce del Comitato Frazione Moiella-Mezzomonte Enzo Cestra e del presidente dell’associazione “Cambia Sabaudia” Aldo Piccotti, “non avendo avuto nessun cenno e/o risposta da parte del sindaco di Sabaudia né tantomeno dalla sua amministrazione”, fa presente, unitamente agli altri soggetti, di “essere disposti ad un tavolo di confronto con Lucci e con il Presidente del Comitato VIP, direttamente interessati alla realizzazione della famosa pista ciclabile che dovrebbe essere realizzata tra Torre Paola e l’Hotel Le Dune.

L’Associazione Cambia Sabaudia è consapevole che “l’attuale situazione di grande confusione e di incertezza che vive da tempo il Consiglio comunale a causa delle recenti dimissioni farsa del Sindaco, prima presentate e poi ritirate senza alcuna spiegazione, crea un immobilismo anche su progetti importanti per la cittadinanza.

E’ chiaro che la maggioranza che sosteneva Lucci è fortemente traballante e probabilmente è arrivata al capolinea. Intanto l’amministrazione politica della città è congelata, in attesa di capire i capricci del Sindaco il quale vuole imporre la sua volontà e le sue ‘visioni’ gestionali, usando le proprie paventate dimissioni come strumento dì persuasione e coercizione dei propri adepti.

Le voci della ‘minoranza’ che si sono sollevate chiaramente contro questa situazione ed hanno invitato ad andare a nuove elezioni, non hanno ottenuto il risultato auspicato per il ripensamento di alcuni consiglieri che all’ultimo minuto hanno fatto un passo indietro. In questa situazione assurda la città soffre. Basta guardare l’andamento delle attività commerciali in centro, diverse delle quali hanno già chiuso e altre stanno per chiudere, e considerare gli svariati contenziosi aperti per milioni di euro contro questa Amministrazione comunale per capire che a noi, comuni cittadini, aspettano tempi difficili: lacrime e sangue.

L’Associazione Cambia Sabaudia, sul tema specifico della pista ciclabile e su altri argomenti, nei prossimi giorni attiverà tutte le iniziative utili previste nello Statuto Comunale, al fine di far valere e dare forza ai tanti semplici cittadini che, per vari motivi, vengono sistematicamente esclusi dalle decisioni di carattere soci-politico-economico da questa Amministrazione. Gli stessi cittadini che pagano quotidianamente con le tasse anche gli ‘errori’ dei nostri amministratori, senza averne responsabilità e spesso consapevolezza.

Per tale motivo, la nostra Associazione vigilerà attentamente sulla redazione del prossimo bilancio che verrà presentato in Consiglio Comunale, per tutelare il bene comune contro chi ha creato o vorrà creare buchi nel bilancio e smascherare eventuali sistemi di ‘malagestione’”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]