L’ex sindaco Taddeo insorge contro i velox a San Cosma: denunciato

Franco Taddeo

La Procura della Repubblica di Cassino ha aperto un fascicolo nei confronti dell’ex sindaco di Santi Cosma e Damiano e consigliere provinciale Franco Taddeo.

L’ex primo cittadino si sarebbe reso protagonista, sabato mattina, di un episodio increscioso, davanti a passanti e uomini della Polizia municipale della cittadina pontina.


Affatto contento della presenza delle colonnine dei velox posizionate regolarmente lungo via Francesco Baracca, Taddeo, pur non essendosi reso responsabile di alcuna infrazione, si sarebbe fermato per manifestare il suo dissenso nei confronti di quei rilevatori di velocità e anche degli uomini della polizia locale.

Per niente contenuto nella sua reazione né dal traffico stradale né tantomeno dai passanti presenti a quell’ora del giorno il consigliere provinciale si sarebbe, in alcuni casi, messo anche in strada, per riuscire a fotografare più liberamente le famigerate colonnine. Non contento poi si sarebbe rivolto agli uomini della Municipale formulando nei loro confronti una serie di critiche poco lusinghiere e tutto continuando a non tenere conto della presenza della gente.

Pare proprio che i vigili urbani risentiti per un atteggiamento provocatorio abbiano redatto informativa di reato inviandolo alla Procura della Repubblica di Cassino che, a quanto pare, potrebbe tenere conto anche delle riprese video dei negozi presenti in zona che avrebbero immortalato la sequenza di accadimenti.

Sta di fatto che, tra i reati configurabili ci sarebbe l’oltraggio a pubblico ufficiale, quest’ultimo reato è stato abrogato, seppure non completamente essendo stato in qualche modo rimpiazzato dall’ingiuria aggravata dal fatto di essere stata commessa nei confronti di un pubblico ufficiale. Vale a dire che, qualora la Procura ritenga effettivamente sussistere l’illecito, l’ex sindaco rischierebbe la condanna ad una multa… oltre alla figuraccia