Itri amministrative 2016, Elena Palazzo scende in campo

Itri amministrative 2016, Elena Palazzo scende in campo

“Dopo aver riflettuto in assoluto silenzio sul susseguirsi dei comunicati stampa di questi giorni, è arrivato il momento di raccogliere la sfida lanciata qualche mese fa, dal responsabile del Comitato Civico Itri Nostra, Giuseppe Cece. A questo punto sento il preciso dovere di assumermi la responsabilità di accettare ufficialmente la candidatura a Sindaco, per la guida politico-amministrativa futura di questo paese, pur non rinunciando alla mia appartenenza politica a FI, che attraverso i tanti iscritti, volutamente non interpellati dai nominati della politica, mi hanno fatto sentire l’appoggio necessario a sostegno di questa mia scelta”.

Così, in una lettera aperta, l’ex consigliere comunale Elena Palazzo annuncia la propria discesa in campo alle prossime elezioni amministrative a Itri.

Elena Palazzo

Elena Palazzo

“Ringrazio il Comitato Itri Nostra – dice la Palazzo -, che individuando nella mia figura il candidato ideale, ha avuto la capacità, ma soprattutto il coraggio di fare una scelta chiara e forte, che guarda con decisione e senza false manovre, al vero rinnovamento. L’esperienza ventennale, a soli 41 anni, è nel mio caso motivo di vanto e di orgoglio.

Sono sempre stata, con umiltà, a disposizione del territorio e delle sue esigenze e non a disposizione degli interessi particolari (forse è proprio questo il problema dei signorotti della politica itrana del centro-destra). La mia storia è fatta soprattutto di sacrifici, gli stessi che oggi mi consentono di poter mettere la faccia (pulita) sulle scelte che faccio.

Su un aspetto in particolare, non voglio lasciare che il rumore delle opinioni altrui possa offuscare la mia, la vostra voce interiore ed è per questo che non mi esimerò dall’esprimere un giudizio su quanto sta accadendo in questi ultimi giorni: con tutto rispetto per i candidati Sindaci che provengono dal mondo civile in nome di un rinnovamento politico, è opportuno sottolineare che, il rischio di mettere la loro inesperienza e il più delle volte la loro buona fede nelle mani dei soliti burattinai, è veramente troppo alto.

In questi giorni ad Itri si sta cercando di consumare il tentativo di scrivere la peggiore delle pagine politiche della storia di questo paese. Assistiamo a Segretari di partito disperati, che con veri e propri diktat antidemocratici cercano di far passare, in nome di maggioranze inesistenti, posizioni stabilite a tavolino tra due o tre persone che non potendo più mettere la faccia di fronte alla cittadinanza, si nascondono dietro la chimera del rinnovamento.

Noi prendiamo ufficialmente le distanze da tutto ciò, fieri di aver fatto politica in nome e per conto dei cittadini.

La sottoscritta, insieme alla squadra giovane e competente che si sta formando, attorno al lavoro del Comitato Itri Nostra, ritiene di poter rappresentare rinnovamento, capacità amministrativa, lontananza dagli interessi che non sono dei cittadini, autonomia di pensiero e di azione, idee programmatiche. Insomma la nostra libertà è la garanzia principale che ci sentiamo di mettere a disposizione dei cittadini di Itri. Ci rivolgiamo alle forze politiche sane, alle Associazioni e a tutte quelle persone libere di osservare, pensare e decidere. Questa è l’occasione che stavate aspettando. All’antipolitica noi contrapponiamo la politica vera. Insieme dobbiamo avere il coraggio di giocare questa partita; la giocheremo da protagonisti coscienti e non da semplici spettatori di scelte compiute altrove da altri. Daremo il meglio di noi, perché in gioco c’è il futuro dei nostri figli.

Scendiamo in campo convinti, non dubitate, andremo fino in fondo; sicuri di poter guadagnare la vostra fiducia, convinti di poter costruire insieme il nostro programma d’azione, la nostra motivazione, il nostro futuro, la nostra Itri. Con noi parole del tipo: non posso, non ci riesco, è impossibile non esistono”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]