Controlli serrati all’imbarco per Ventotene: beccato con due pistole… ma aveva il porto d’armi

Controlli serrati all’imbarco per Ventotene: beccato con due pistole… ma aveva il porto d’armi

Certo non capita tutti i giorni che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi decida di fare visita a Ventotene. Il fermento è tanto, l’attesa anche di più. Qualcuno lancia avvisi su facebook chiedendo di incontrarlo anche per poco tempo, nella speranza di sottoporgli questioni, forse, di poco conto per un Presidente, ma fondamentali per la gente comune.

Di fatto lo stato di agitazione è tanto da aver messo in ansia anche le biglietterie e i controllori delle stesse.

Ieri pomeriggio è stato il marasma, infatti, al porto di Formia, per quanti erano pronti a imbarcarsi per l’isola.

Controlli serratissimi. Niente è stato lasciato al caso, seppure il risentimento degli isolani non solo era tangibile, ma a tratti, sicuramente udibile. Tra scambi verbali anche accesi, infatti, gli addetti ai lavori hanno svolto le verifiche su passeggeri e bagagli.

Tanto hanno cercato e tanto hanno controllato che alla fine sono incappati in un isolano “armato” di due pistole. Evidentemente gli animi si sono ulteriormente accesi. Nonostante tutto, però, l’allarme è rientrato presto quel signore di Ventotene aveva sì due pistole… ma anche regolare porto d’armi.

I prossimi due giorni, evidentemente, saranno caratterizzati da una grande agitazione e chissà se poi alla fine, a conti fatti, la visita “illustre” risulterà effettivamente gradita o meno agli isolani.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social