Coppa Italia Promozione, Formia raggiunto all’ultimo istante

Semprevisa-Formia
Semprevisa-Formia

Pareggio di rabbia per il Formia. Nell’andata della Coppa Italia di Promozione giocata sul campo del Semprevisa, i biancazzurri si sono visti raggiungere nel recupero.

SEMPREVISA-FORMIA 1-1

SEMPREVISA: Fiorini, Zeppieri, Polidoro (31’ st Savelloni), Molle, Gurgui, Di Girolamo, Drogheo, Palombi, Ciccarelli, Colafranceschi (11’ st Coluzzi), Flamini. A disp.: Cuomo, Turriziani, Campagna, Cristiani, Baldassarre. All.: Farinelli.


FORMIA: Fiorenza, Pizza, D’ Amora, Volpe, Del Nunzio, Imbriaco, Carfora (23’ st Di Florio), Carginale, Accrachi, Gagliardi (40’ st Palomba), Sellitti (9’ st Esposito). A disp.: Maraolo, Scariati, Di Sarno, Foti. All.: Rosolino.

ARBITRO: Bocchini di Roma 1 (Milazzo-Vanacore)

RETI: 17’ st Accrachi (F, rig.), 51’ st Drogheo (S)

NOTE: prima della gara osservato un minuto di silenzio in memoria di Salvatore Petrone, ex calciatore biancazzurro: al 32’ st espulso Ciccarelli (S) per gioco falloso; ammoniti Molle, Gurgui, Di Girolamo, Flamini (S), Imbriaco (I); recupero 1’ pt, 6’ st.

Pareggio di rabbia per il Formia. Nell’andata della Coppa Italia di Promozione giocata sul campo del Semprevisa, i biancazzurri si sono visti raggiungere nelle estreme fasi di recupero (e sulla rete avversaria non sono mancate le polemiche per un possibile fuorigioco di un giocatore di casa) vedendo svanire una vittoria assai preziosa in vista della partita di ritorno: sugli sviluppi di una rimessa laterale, la palla è arrivata in area formiana e Drogheo ha indovinato il tiro giusto che è valso il pari. Esito finale che lascia non poco rammarico agli uomini di Rosolino, capaci di sbloccare il punteggio grazie ad Accrachi, che ha trasformato senza problemi un rigore assegnato per un fallo commesso ai danni di Carfora, e di mancare un paio di chances per andare al raddoppio.

Pochi squilli, invece, nella prima frazione, con le due squadre abbastanza prudenti: l’unica vera chance è capitata proprio ai biancazzurri con D’Amora che, dieci minuti prima del riposo, ha chiamato il portiere di casa ad una difficile deviazione su colpo di testa. Nella ripresa, gli episodi già descritti sino al finale che conduce al pareggio del Semprevisa, e preceduto da una traversa colta su una sfortunata deviazione di un difensore formiano verso la propria porta. Appuntamento tra due settimane.