Serie D, Fondi sconfitto di misura sul campo della Virtus Francavilla

Serie D, Fondi sconfitto di misura sul campo della Virtus Francavilla

Sconfitta di misura per l’Unicusano Fondi sul campo della Virtus Francavilla. La Puglia si conferma davvero poco favorevole ai colori rossoblù: su quattro trasferte, sin qui tre sconfitte per la formazione tirrenica.

VIRTUS FRANCAVILLA-UNICUSANO FONDI 1-0

VIRTUS FRANCAVILLA: Albertazzi, Bartoli, De Toma, Galdean, Conti, Gallù (49’ st Vetrugno), Liberio (32’ st Krasniqi), Risolo, Masini (24’ st Biason), Ciarcià, Montaldi. A disp.: Iurlo, Camorani, De Stradis, Quarta, Schirinzi, Taurino. All.: Calabro.
UNIC. FONDI: Saitta, Galasso (20’ st Angelilli), Pompei (26’ st Carbone), Pepe, Tommaselli, Rinaldi, Ramceschi, Catinali (36’ st Ruggiero), Iadaresta, Tiscione, Meloni. A disp.: Calandra, Alleruzzo, Barbato, Centra, Evangelisti, Sterpone. All. Pochesci.
ARBITRO: Gualtieri di Asti (Santarsia-Burgi)
RETE: 9’ pt Bartoli (F)
NOTE: spettatori 1500 circa, splendida giornata di sole; al 49’ st espulsi Ciarcià (F) ed Angelilli (Uf) per reciproche scorrettezze; al 16’ st espulso Risolo (F) per somma di ammonizioni; ammoniti De Toma, Montaldi, Risolo, Conti (F), Catinali (Uf). Recupero 1’ pt, 5’ st.

LA PARTITA

Nell’immediata vigilia, mister Pochesci è costretto a rinunciare ad Alleruzzo, ai box per un problema fisico; lo stesso tecnico rimescola le carte, proponendo una difesa a tre ed una linea di quattro centrocampisti a sostegno degli attaccanti. Ma sono i pugliesi a trovare subito il vantaggio, dopo nove minuti, sugli sviluppi di un calcio di punizione (contestato dai pontini) velenosa ad opera di Galdean sulla quale è Bartoli a toccare leggermente di testa ed a trovare lo spazio giusto per battere Saitta ed insaccare da pochi passi. La risposta dei rossoblù non si fa attendere, e si concretizza con un diagonale in area di Meloni che viene ottimamente deviato dal portiere di casa (11’) e con una punizione dal limite di Tiscione, che però non sortisce effetto alcuno.

Il secondo tempo parte con i padroni di casa decisi a fare la partita, cercando il goal della sicurezza. I biancocelesti collezionano calci d’angolo e si rendono pericolosi all’ altezza del decimo tempo, con un tiro dalla distanza di Risolo che chiama Saitta ad un difficile intervento. Poco oltre l’ora di gioco, i locali rimangono in dieci per il secondo cartellino giallo sventolato a Risolo, costringendo la squadra di Calabro a stringere i denti. L’Unicusano Fondi ci prova, senza però trovare lo spunto vincente; nel finale arrivano altre due espulsioni, una per parte, ma ormai il match era avviato alla conclusione. I virtussini salutano la vittoria e fanno un bel passo in avanti, i fondani tornano a mani vuote; e, risultati alla mano, si tratta di una grossa occasione perduta per fare strada in classifica.

IL DOPO GARA
“Nel primo tempo abbiamo provato a pungere, avendo anche tre occasioni importanti, ma siamo andati sotto per via di una punizione che probabilmente era a nostro favore” ha affermato a fine partita Sandro Pochesci, tecnico dell’Unicusano Fondi, assai deluso “nella ripresa la gara si è fatta dura, ma è anche vero che nel finale, con un uomo in più, non siamo stati capaci di costruire neanche un’occasione da rete, siamo mancati in personalità e cattiveria. Per la terza volta perdiamo in trasferta senza far goal ed essere capaci della rimonta, non si può più parlare di un caso, è un fatto che andrà analizzato a fondo”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social