Roccacorga, Acqualatina risponde al sindaco Amici

Roccacorga, Acqualatina risponde al sindaco Amici

“In riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di Roccagorga Carla Amici in merito alla approvazione di un nuovo Bando per la selezione dei candidati di parte pubblica alla nomina nel Consiglio di Amministrazione e nel Collegio Sindacale di Acqualatina S.p.A., la Società ritiene doveroso far presente che l’”Avviso Pubblico”, pubblicato da Acqualatina e oggetto dei commenti del Sindaco Amici, è stato redatto riportando del tutto pedissequamente – e non poteva essere altrimenti – il testo dell’apposito “Disciplinare” approvato allo scopo dall’Assemblea dei soci e ideato, concepito e materialmente scritto, in massima parte, proprio dal Sindaco Amici.

Di conseguenza, la “discordanza” lamentata dalla Amici nelle sue dichiarazioni, non sussiste tra lo Statuto Sociale e l’”Avviso Pubblico”, bensì tra lo stesso Statuto ed il “Disciplinare” che, si ribadisce, è stato redatto quasi esclusivamente dal Sindaco di Roccagorga.

«Sento la necessità di difendere l’operato del management della società – afferma il Presidente di Acqualatina, Avv. Giuseppe Addessi – dalle infondate e strumentali lamentele del Sindaco Amici. Appare paradossale – continua l’Avv. Addessi – che, chi è stato in gran parte l’artefice dell’errore commesso nella redazione del “Disciplinare”, oggi si arroghi il diritto di addossare ad altri responsabilità che sicuramente non hanno. Se la “discontinuità” nella gestione societaria invocata dal Sindaco Amici nelle dichiarazioni in commento – conclude il Presidente Addessi – pensa di adottare comportamenti di questo tipo, i cittadini-utenti del servizio idrico integrato dell’ATO 4, non avranno sicuramente nulla di che rallegrarsi». Comunicato diramato da Acqualatina S.p.A.

Comments are closed.

h24Social