Giro di vite dei carabinieri a Terracina, un arresto e due denunce

Dalla tarda serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Terracina hanno svolto un servizio di controllo del territorio a largo raggio finalizzato alla repressione dei reati, segnatamente contro la persona ed il patrimonio. Nel corso delle operazioni:

  • in località Priverno (LT), i Carabinieri della locale Stazione hanno identificato e deferito, in stato di libertà, per concorso nel reato di “furto aggravato” due giovani, dei quali uno ancora minorenne. I due sono ritenuti responsabili di aver trafugato, nel mese di gennaio u.s., un personal computer dal valore di euro 400,00, da un Istituto Scolastico del luogo;
  • hanno tratto in arresto F., 67enne di Roccasecca dei Volsci (LT), pregiudicato, in esecuzione dell’ordinanza di espiazione pena in regime di detenzione domiciliare, emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Perugia. L’uomo dovrà espiare la pena residua di anni 1 e mesi 2 di reclusione, poiché’ riconosciuto colpevole del reato di “ricettazione”. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato condotto presso la propria abitazione, ove rimarrà ristretto per l’espiazione.
  • in località San Felice Circeo, i Carabinieri dell’Arma locale hanno deferito in stato di libertà per il reato di “guida in stato di ebrezza” un 45enne di Terracina (LT). L’uomo, nella trascorsa serata, si è posto alla guida della propria autovettura sotto l’effetto di sostanze alcoliche, rimanendo coinvolto in un sinistro stradale con soli danni a cose. Nella circostanza gli è stata ritirata la patente di guida ed il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.