Sanità Provincia di Latina, scioperano i 16 lavoratori della Coop

Sanità Provincia di Latina, scioperano i 16 lavoratori della Coop

Si è tenuta oggi, 14 ottobre, una giornata di sciopero dei lavoratori dell’ausiliariato. Dopo aver lavorato onestamente nell’incertezza e nel precariato degli appalti pubblici, dopo aver profuso la loro professionalità per più di 10 anni in condizioni di lavoro difficili, dopo aver sopportato il taglio di 2000 ore mensili ingiustificate a causa della “Spending Review” 2014 per i Presidi Ospedalieri Nord, Centro e Sud della Provincia di Latina e dopo aver lottato contro il licenziamento di 16 lavoratrici e lavoratori, gli ausiliari de La Cascina Soc. Coop. E della Sanitalia Soc. COOP. Onlus ditta che svolge servizi di ausiliariato negli ospedali di Latina, Formia, Gaeta e Terracina hanno deciso di scioperare in maniera compatta.

Durante gli incontri tra la delegazione dei lavoratori della UGL con la dirigenza della ASL/Latina, si è avuta conferma di un ulteriore taglio ai costi della spesa sanitaria di circa il 10% che impoverirà ancora di più un territorio già di per sé martoriato dalla crisi a tutti i livelli. Inoltre con il SAN DCA –U00443 del 25 settembre scorso, la Regione Lazio ha autorizzato la ASL di Latina a procedere con l’indizione di una gara autonoma per il servizio di “ausiliariato” per un importo di 4.300.000 di euro. Inoltre, il destino della gara di appalto per i servizi di ausiliariato, già in proroga da anni, prevede un’indizione con scorporo del servizio di pasti al malato. Ciò significa che 200 lavoratori potrebbero vedere ridursi ancora di più l’orario di lavoro e le già esigue risorse stipendiali di € 700 al mese.

La Segreteria UGL di Latina, continuerà a chiedere con forza un urgente incontro alla “Cabina di regia” del settore sanitario regionale per fermare la dissennata politica di “Spending Review” sanitaria 2015-2016 per la Provincia di Latina che da una parte prevede il taglio dei servizi e delle ore e dall’altra l’utilizzo delle agenzie interinali che costano il 20% in più per ogni ora lavorata. La Segreteria UGL vuole far riflettere la Regione Lazio e la ASL sui guasti che la politica di tagli comporta per lavoratori ed utenza e, pertanto si impegnerà per una forte mobilitazione anche nei prossimi giorni per il mantenimento dei livelli occupazionali e contro i tagli a mannaia della spesa pubblica.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social